Ferrovia silana, 8 marzo 2015: la giornata della ferrovia...ricordata!

P1220719

L'Ottava Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate che si terrà la prossima domenica, quest'anno inizia ad assumere i contorni di un evento quasi storico per la nostra Calabria, ed in particolare per la bellissima ferrovia silana Cosenza - Pedace - San Giovanni in Fiore. Una tratta ferroviaria tra le più conosciute d'Europa, per le sue bellezze naturalistiche, ingegneristiche ed architettoniche, e per la valenza socio-economica che assume all'interno del territorio attraversato, nel cuore del Parco Nazionale della Sila: caratteristiche che però, negli scorsi anni, non sono bastate per garantire a questa linea a scartamento ridotto, che possiamo tranquillamente definire come la seconda "Transiberiana d'Italia", un futuro roseo. Dal 2008, infatti, i treni turistici hanno smesso di percorrerla, assieme a quelli ordinari in servizio di TPL, che fino al 2010 raggiungevano Spezzano della Sila: un sipario che però, fortunatamente, non è mai del tutto calato, ma che forse per miopia delle istituzioni locali, magari in parte anche giustificate dalla grave crisi economica che ancora oggi continua a mordere, è rimasto per troppo tempo abbassato ed impolverato su quel bellissimo palcoscenico che è l'altopiano silano.  
Ma in questi difficili anni, durante i quali spesso sembrò tutto definitivamente perduto, noi di Ferrovie in Calabria non ci siamo mai fermati. Dal piccolo del nostro vecchio sito internet, abbiamo continuato a tenere alta l'attenzione su questa bellissima ferrovia, attraverso la pubblicazione di articoli di proposta più che di sterile protesta, cercando di risvegliare nelle popolazioni e nelle relative istituzioni, quella "voglia di ferrovia"...anche con la semplice pubblicazione di una Foto dal Passato, o un breve articolo dedicato ad alcune riflessioni sull'argomento.

Con il tempo, qualche risultato (seppur non centrando pienamente gli obiettivi) inizia infatti ad arrivare: è il caso del bando di Ferrovie della Calabria, relativo all'affidamento del servizio turistico sulla tratta silana, andato deserto ma che ha dato una notevole spinta alla ripresa del dibattito sul futuro della ferrovia, o i treni speciali a vapore che abbiamo organizzato lo scorso anno sulla tratta Cosenza - Rogliano, grazie alla disponibilità delle Ferrovie della Calabria. Quasi esattamente un anno fa, il 3 marzo 2014, partiva infatti il primo treno storico dell'Associazione Ferrovie in Calabria, proprio in occasione della Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, durante la quale auspicammo che entro pochi anni si potesse tornare a sbuffare anche sulla linea silana. Ma non possiamo dimenticare anche la lodevole attività di Don Emilio Salatino, parroco di San Giovanni in Fiore, oggi nostro associato (coordinatore delle attività relative alla ferrovia in questione), e fondatore del Comitato per la Salvaguardia della Ferrovia Silana.

Evidentemente, da quei "semini" che per anni abbiamo lanciato in un terreno sicuramente fertile, sono nate tante piccole piante che a loro volta stanno dando ottimi frutti: certo, i treni sulla ferrovia silana trainati dalla potente vaporiera 353 non sono ancora tornati a mordere i binari, ma riteniamo che l'organizzazione di ben cinque diversi eventi, relativi alla Ottava GNFD sulla ferrovia tra Pedace e San Giovanni in Fiore, siano un segnale che va oltre ogni aspettativa. Ecco di seguito quali saranno i cinque eventi, all'interno dei quali è compreso "Ferrosilana - Ripartiamo dal Capolinea" organizzato da Associazione Ferrovie in Calabria:

gnfd-fic

gnfd1

gnfd2

gnfd3

gnfd4

E' perciò chiaro come le istituzioni, in primis regionali, non possano ignorare una simile "dimostrazione di forza" da parte di Associazioni, Comitati e Comuni, dispiegati in difesa della ferrovia con attività di ogni genere: dai convegni, alle attività di pulizia delle aree ferroviarie, fino alle escursioni lungo la linea, arrivando anche all'organizzazione di un treno speciale effettuato con automotrici tra Cosenza e Pedace! 
Sicuramente una maggiore coordinazione degli eventi sarebbe stata auspicabile, in modo tale da unire in un'unica voce la richiesta di ripristino della tratta ferroviaria, ma crediamo che avremo modo di rifarci, tutti assieme, nei prossimi mesi: chissà, magari lo studio di fattibilità che presenteremo alla stazione di San Giovanni in Fiore nel pomeriggio di domenica 8 marzo, potrà fare da trait d'union tra le tante "anime" che compongono il folto schieramento di difensori della Ferrosilana! 

Anteprima di "Ferrosilana: ripartiamo dal capolinea", andata in onda sulla tv cosentina TEN:



Prima di concludere, non possiamo ovviamente dimenticare gli altri importanti eventi relativi alla Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate, che si terranno sul territorio calabrese, tra cui "Ri-partiamo... con il treno sulla linea jonica", che abbiamo organizzato in stretta collaborazione con la sezione crotonese di Italia Nostra. Non mancherà anche un'escursione lungo la ex-linea ferroviaria FCL Soverato - Chiaravalle Centrale, e sulla "vera Calabro-Lucana" Spezzano Albanese - Lagonegro, tra Campotenese e Morano Calabro. 
Insomma, un programma finalmente ricchissimo, a dimostrazione che l'interesse per le ferrovie, che siano...più o meno dimenticate, in Calabria esiste. 

 gnfd-jonica

gnfd-sov-chiar

gnfd-pollino

L'Associazione Ferrovie in Calabria augura un amichevole "in bocca al lupo" a tutte le associazioni, i comitati ed i comuni che hanno organizzato la serie di eventi che abbiamo riportato in questo articolo, ed aderisce idealmente a tutte le iniziative, non potendo ovviamente essere materialmente presente in modo contemporaneo, in ogni parte della nostra bellissima regione!

Roberto Galati

railbook

#ferrovieDelleMeraviglie
FC FCL 353 Rogliano 2014 08 03 RobertoGalati 3

SCOPRI GLI EVENTI SPECIALI ORGANIZZATI

CON IL TRENO DELLA SILA

NEL RICORDO DEL NOSTRO CARO AMICO MARCO GAGLIARDI...

P1100429

DAI UN CONTRIBUTO ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE
Sostienici

copertina