Nuova Ferrovia Jonica: firmato il contratto Stato - Regione - RFI per 500 milioni di Euro

Presentazione lavori ferrovia Jonica-Catanzaro-2017-05-17-RobertoGalati

17/05/17: una data che passerà alla storia, e che segna il primo passo per la nascita di una nuova Ferrovia Jonica, a quasi 150 anni dall'apertura dell'intera linea Reggio Calabria - Metaponto.

Si è tenuta ieri mattina presso la Cittadella Regionale nel quartiere Germaneto di Catanzaro, la conferenza di presentazione e firma del contratto RFI – Ministero dei Trasporti - Regione Calabria, relativo allo storico piano di investimenti di Rete Ferroviaria Italiana dedicato alla Ferrovia Jonica. Al tavolo dei relatori, il Ministro dei Trasporti Graziano Delrio, il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, gli Assessori Regionali alle Infrastrutture e Logistica, rispettivamente Roberto Musmanno e Francesco Russo, e l'Ing. Maurizio Gentile, Amministratore Delegato di RFI. In sala, decine di Sindaci, forze politiche regionali e associazioni. Piano di investimenti storico poichè, con ben 500 milioni di Euro stanziati dal Ministero delle Infrastrutture, è il più importante dalla costruzione della tratta ferroviaria Jonica, inaugurata nel 1875 subito dopo l'Unità d'Italia: insomma, un vero e proprio coronamento degli immani sforzi e battaglie dell' Associazione Ferrovie in Calabria e di tante altre associazioni calabresi ed in particolare del versante jonico, con le quali condividiamo da anni gli stessi obiettivi di rilancio del trasporto su rotaia. Gli interventi (descritti nel dettaglio in questo articolo) che verranno eseguiti lungo il tracciato da Sibari a Melito di Porto Salvo (quello fino ad oggi mai interessato da interventi sostanziali), prevedono in primis l'istituzione del Rango C. Ciò sarà possibile grazie all'integrale sostituzione dell'armamento, l'eliminazione dei PL privati senza barriere, forieri di rallentamenti e purtroppo spesso anche incidenti, il rinnovo dei PL automatici, l'installazione di barriere anti-rumore nei tratti a maggiore antropizzazione, la sostituzione dei deviatoi in tutte le stazioni (con ripristino della funzionalità anche delle 9 stazioni "fermascambiate), la costruzione di nuovi sottopassi pedonali nelle stazioni non ancora dotate, permettendo così l'eliminazione dei RAR e la possibilità di effettuare ingressi contemporanei dei due treni incrocianti. Previsto anche il ripristino del 4° binario alla stazione di Melito di Porto Salvo. Come ha specificato l'Ing. Gentile di RFI, i nuovi sottopassi che verranno costruiti non serviranno solo a collegare i diversi marciapiedi a servizio dei binari di stazione, ma avranno anche uno sbocco al di là dell'ambito ferroviario, fungendo anche da ricongiungimento cittadino tra le diverse aree degli abitati "separate" dalla strada ferrata.
Non meno importanti i lavori che interesseranno le gallerie, nelle quali verrà abbassato il piano del ferro per predisporle ad una futura elettrificazione (prevista nei piani di RFI, anche in questo caso annunciato dal suo AD Maurizio Gentile).
Una importante tranche dei lavori partirà già il prossimo 11 giugno, sulla lunga tratta Catanzaro Lido – Sibari, dove il servizio verrà sostituito da autobus fino al mese di settembre. In questa tratta l'intervento più importante avverrà nella galleria di Cutro, e contemporaneamente si lavorerà per il rinnovo di armamento, scambi, PL, lungo tutto il tracciato.
Nei prossimi tre anni gli interventi verranno completati su tutta la linea, e sempre entro questo range temporale, verranno avviati anche gli interventi di rinnovo dell'importante trasversale Catanzaro Lido – Lamezia Terme Centrale, con costruzione del prolungamento verso l'Aeroporto Internazionale e l'elettrificazione dell'intera linea.
All'interno del finanziamento di 500 milioni di Euro, 50 milioni sono inoltre destinati all'acquisto di nuovo materiale rotabile (diesel) proprio dedicato al rinnovo della flotta che percorre la ferrovia Jonica, oggi rappresentata quasi esclusivamente da automotrici Aln668 e Aln663, oltre a soli 3 complessi Swing assegnati da Trenitalia alla DPR Calabria a cavallo tra il 2015 ed il 2016. Relativamente ai servizi, un passaggio molto importante è stato compiuto dall'Ing. Francesco Russo, Assessore alla Logistica ed al Piano Regionale dei Trasporti, che ha illustrato la riorganizzazione futura dei collegamenti regionali sulla linea Jonica: nello specifico, oltre ai servizi "veloci" e "lenti" su tutta la direttrice RC - CZ e CZ - Sibari, nasceranno dei collegamenti "lenti" di stampo metropolitano nell'area grecanica (come prolungamento del servizio metropolitano Rosarno - Melito di Porto Salvo), in quella del crotonese e nella sibaritide.

Qui i video degli interventi del Ministro Graziano Delrio e dell'AD di RFI Maurizio Gentile

 

 

Presentazione lavori ferrovia Jonica-Catanzaro-2017-05-17-RobertoGalati 2

 

18486318 10208918617217938 2600078848099425075 n

L'evento di questa mattina è stato anche l'occasione per rimarcare i risultati ottenuti recentemente anche sul fronte dei servizi Alta Velocità da/per la Calabria, con la velocizzazione del servizio Frecciargento Reggio Calabria Centrale – Roma Termini e vv attraverso il bypass di Napoli Centrale: 4 ore e mezza tra lo Stretto e la Capitale. Senza dimenticare gli interventi in corso lungo la linea Tirrenica da Salerno a Reggio Calabria, anch'essa in corso di velocizzazione, ed il piano di rilancio del trasporto merci su rotaia da e per il Porto di Gioia Tauro, già avviato con l'istituzione di tre coppie di treni merci per conto FCA Auto, da Melfi a San Ferdinando, composti da bisarche cariche di Fiat Grande Punto, 500 X e Jeep destinate ai mercati esteri.
Noi di Associazione Ferrovie in Calabria, assieme al Presidente dell'Associazione "Basta Vittime sulla S.S. 106" Fabio Pugliese, al termine dello storico evento, abbiamo avuto modo di incontrare il Ministro dei Trasporti Graziano Del Rio, al quale abbiamo consegnato un documento programmatico contenente alcune proposte di rimodulazione e potenziamento (a parità di km/treno e spesa) dei Servizi Universali (Intercity ed InterCity Notte) interessanti Calabria ed in parte anche la Sicilia, con importante riferimento, ovviamente, alla grave criticità relativa alla mancanza di treni a lunga percorrenza sul versante jonico calabrese, relegato a due coppie di InterCity Reggio C. - Taranto effettuate con materiale regionale. In basso, pubblichiamo in formato pdf il documento ricevuto dal Ministro: nei prossimi giorni lo analizzeremo nel dettaglio con un articolo ad esso dedicato. 

 

                                                   PROPOSTE RIMODULAZIONE SERVIZI UNIVERSALI

adobe pdf-logo

(0 votes)

Roberto Galati

railbook

#ferrovieDelleMeraviglie
FC FCL 353 Rogliano 2014 08 03 RobertoGalati 3

SCOPRI GLI EVENTI SPECIALI ORGANIZZATI

CON IL TRENO DELLA SILA