facebook logo detail google-Plus-icon twitter-icon yt

Frecciargento Reggio Calabria - Roma Termini: a quando il raddoppio dell'offerta?

ETR600 xx-ES9377FrecciargentoRomaReggio-LameziaTermeCentrale-2010-03-26-RobertoGalati

Un successo senza precedenti: è questo il risultato delle modifiche d'orario al collegamento ad Alta Velocità Frecciargento Reggio Calabria Centrale - Roma Termini e viceversa, risalenti in parte al dicembre 2016 (bypass di Napoli Centrale) ed in parte allo scorso mese di giugno, anche grazie ad una nostra battaglia lunga anni che ha portato quattro mesi fa all'istituzione delle fermate di Rosarno e Napoli Afragola. Meno di 5 ore da Reggio Calabria a Roma Termini, 3 ore e 39 minuti da Lamezia Terme, a bordo degli ETR 485 di Trenitalia appositamente utilizzati per questo servizio, che percorre la linea ad Alta Velocità/Alta Capacità tra Napoli e Roma Termini sul filo dei 250 km/h. 

Ma un problema, ovviamente, sta iniziando a porsi per l'utenza: a causa/grazie all'altissima frequentazione, a bordo del Frecciargento calabrese sta diventando sempre più difficile prenotare un posto, per un giorno di partenza a breve/medio termine. Noi di Associazione Ferrovie in Calabria, entusiasti sicuramente degli obiettivi di velocizzazione ed istituzione delle fermate a Rosarno e Napoli Afragola, riteniamo però che sia giunto il momento di raddoppiare il servizio, con l'istituzione di una seconda coppia di Frecciargento tra lo Stretto e la Capitale. In realtà di questa possibilità se ne parla da almeno due anni, ma alla fine i calabresi sono sempre rimasti "a bocca asciutta". Esisteranno sicuramente problematiche legate alla turnazione del materiale rotabile, che hanno reso impossibile l'istituzione di un secondo collegamento analogo, ma considerando che l'immissione in esercizio dei nuovi Frecciarossa 1000 e quindi l'estensione di questo brand ha "liberato" materiale Frecciargento (specie per i collegamenti tra la Capitale ed il Nord Est), e considerando anche l'imminente l'acquisizione dei 25 convogli Fyra V250 di costruzione AnsaldoBreda da parte di Trenitalia (che assumeranno il brand di Frecciargento), è possibile che ancora oggi non si riesca ad istituire un secondo collegamento ad Alta Velocità tra la Calabria e Roma? 

22384317 881748668649197 2624512363574716390 o

Fyra-AB-v250

Ancora una volta, quindi, inviando questo comunicato con le proposte che riportiamo tra qualche rigo, ci appelleremo alle istituzioni calabresi ed a Trenitalia (senza mai dimenticare che nel caso dei treni ad Alta Velocità, parliamo di servizi ferroviari a mercato, quindi generalmente non sovvenzionati con fondi pubblici, la cui istituzione è vincolata in gran parte da un business plan delle imprese di trasporto), chiedendo una rapida valutazione costi/benefici affinchè dal cambio d'orario di dicembre o al massimo da quello di giugno 2018, questo importante obiettivo venga raggiunto e magari effettuato con i moderni Pendolino di ultima generazione ETR600/610 liberati dalla direttrice Roma - Nord/Est. 

Ecco di seguito quali potrebbero essere gli orari della seconda coppia di Frecciargento tra Reggio Calabria Centrale e Roma Termini, con alcune interessanti potenzialità di interscambio. Si consideri in ogni caso che queste proposte sono al momento molto generiche: andranno infatti strutturate attentamente le tracce orarie, specie per quanto riguarda l'ingresso e l'uscita dalla stazione di Roma Termini, dove gli "slot orari" sono sempre più risicati per l'altissimo numero di treni già esistenti in entrata e uscita dall'importante impianto capitolino. 

Proposta 1 (utilizzo di una sola composizione aggiuntiva giornaliera sia per il treno dispari che per il treno pari):

- Partenza da Roma Termini attorno alle 9.45, in coincidenza con le prime Frecce in arrivo dal Nord Italia e con l'Euronotte 295 da Monaco/Vienna. Arrivo a Reggio Calabria Centrale attorno alle 14.30
- Rientro da Reggio Calabria Centrale attorno alle 16.30. Arrivo a Roma Termini attorno alle 21.15.

Proposta 2 (utilizzo di una sola composizione aggiuntiva giornaliera sia per il treno dispari che per il treno pari):

- Partenza da Reggio Calabria Centrale attorno alle 10.45, arrivo a Roma Termini attorno alle 15.30. Coincidenze varie con Frecce ed InterCity per il Centro/Nord Italia. Il materiale del nuovo collegamento da Reggio Calabria, giunto a Roma Termini, rientrerebbe sullo Stretto effettuando il già esistente Frecciargento 8353 in partenza dalla Capitale all1 17.25.
- Partenza da Roma Termini attorno alle 14.00 in coincidenza con Frecce ed InterCity dal Centro/Nord Italia. Arrivo a Reggio Calabria Centrale attorno alle 18.45. Questo treno potrebbe essere effettuato dal materiale che giunge a Roma Termini alle 11.35, con il già esistente Frecciargento 8352 da Reggio Calabria Centrale.

Proposta 3: (utilizzo di due composizioni aggiuntive giornaliere per effettuazione del treno pari e del treno dispari)

- Partenza da Roma Termini attorno alle 9.45, in coincidenza con le prime Frecce dal Nord Italia e con l'Euronotte 295 da Monaco/Vienna. Arrivo a Reggio Calabria Centrale attorno alle 14.30.
- Partenza da Reggio Calabria Centrale attorno alle 13.45 ed arrivo a Roma Termini attorno alle 18.30, in coincidenza con Frecce ed InterCity per il Centro/Nord Italia e con l'Euronotte 294 per Monaco/Vienna. 

Proposta 4: (utilizzo di due composizioni aggiuntive giornaliere per effettuazione del treno pari e del treno dispari)

Partenza da Roma Termini attorno alle 14.00, in coincidenza con le Frecce di metà mattinata dal nord (possibilità di coincidenze con i treni regionali provenienti dalle località non servite dall'AV);

Partenza da Reggio C. intorno alle ore 15.15, con arrivo a Roma T.ni intorno alle 20.00, in coincidenza con l'ultima Freccia da Roma per Milano C.le.

 
Come è possibile notare, quindi, oltre a raddoppiare l'offerta AV tra la Calabria e la Capitale, il nuovo ipotetico Frecciargento potrebbe essere molto utile per proseguire il proprio viaggio verso il resto d'Italia ma soprattutto verso l'estero, con particolare riferimento ad Austria e Germania: una notevole opportunità anche per il turismo della nostra regione (considerando che per austriaci e tedeschi le lunghissime percorrenze in treno e le coincidenze non sono affatto un problema). Speriamo di riuscire anche questa volta a raggiungere questo importante obiettivo, spinti dai grandiosi risultati ottenuti dall'Associazione Ferrovie in Calabria in questo scoppiettante 2016: a tal proposito, tra due giorni, in occasione dell'anniversario della nascita del blog "Ferrovie in Calabria", pubblicheremo un reportage di tutte le nostre attività svolte a cavallo tra il 2016 ed il 2017. Continuate a seguirci!

P1140086

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo