facebook logo detail google-Plus-icon twitter-icon yt

Tragedia lungo la Ferrovia Jonica: investimento mortale a Brancaleone


foto tratta da www.ansa.it

Sono queste le notizie che non vorremmo mai dare: nel pomeriggio di oggi, attorno alle 16.00, a pochi km dalla stazione di Brancaleone, in località S.Giorgio, il treno Regionale 3670 partito da Reggio Calabria Centrale e diretto a Catanzaro Lido ha investito mortalmente due bambini, un maschio e una femmina di 6 e 12 anni e ferito gravemente la mamma di 49. Dalle prime ricostruzioni ancora da confermare, il gruppo stava attraversando la ferrovia per raggiungere il mare, quando la bambina improvvisamente si è staccata dal gruppo: la mamma ed il bambino, nel tentativo di inseguirla per farla allontanare dai binari, sono stati travolti dall'arrivo del treno del quale, probabilmente, si sono accorti quando era ormai troppo tardi. La circolazione ferroviaria è rimasta bloccata alcune ore per consentire gli accertamenti giudiziari, con limitazione del servizio a Brancaleone per i treni da/per Catanzaro Lido/Roccella Jonica, ed a Palizzi per i treni da/per Reggio Calabria Centrale. Attualmente la circolazione è stata riattivata. 
L'Associazione Ferrovie in Calabria esprime tutto il proprio dolore per questa terribile tragedia, stringendosi alla famiglia delle vittime. E' altresì d'obbligo ricordare purtroppo che ogni anno perdono la vita decine di persone, a causa di comportamenti azzardati e pericolosi, proprio come l'attraversamento dei binari ove non consentito (ovvero quasi ovunque, salvo in alcune stazioni ferroviarie, solo su apposite passerelle e quando non circolano treni). Il sopraggiungere di un treno a 130 km/h è questione di istanti, soprattutto se manca la visibilità ed anche un po' di vento contrario spinge il rumore del convoglio da tutt'altra parte: non mettiamo in pericolo la vita, nostra e dei nostri cari, in questo modo.