Italo a Reggio Calabria - in prova - : NTV abbatte il muro di Salerno!

Questa è una di quelle notizie che ci lasciano positivamente a bocca aperta, specie perché nessuno se lo aspettava: dopo l'avvio del servizio Frecciargento tra Sibari e Bolzano, che ogni giorno di più riscuote già in partenza da Sibari un successo di utenza oltre ogni aspettativa, gli amici di www.ferrovie.it hanno comunicato qualche minuto fa (clicca qui per consultare l'articolo di David Campione) una notizia importantissima per la nostra Calabria. Nella giornata di domani, martedì 24 settembre, con prosecuzione anche mercoledì 25 settembre, per la prima volta nella storia di Nuovo Trasporto Viaggiatori, un convoglio Italo "sfonderà il muro" di Salerno e raggiungerà Reggio Calabria Centrale in corsa prova. Si tratterà di un ETR 675, probabilmente il convoglio 17, che percorrerà l'intera Ferrovia Tirrenica Meridionale da Salerno a Reggio Calabria Centrale, compresa la tratta costiera Eccellente - Rosarno via Tropea (!). Nello specifico, le corse prova prevedono nella giornata di domani un viaggio da Salerno a Reggio Calabria Centrale percorrendo la linea costiera via Tropea, con rientro a Lamezia Terme Centrale, sempre via Tropea. Mercoledì 25 settembre, al mattino, invece l'ETR 675 effettuerà le corse prova tra Lamezia Terme Centrale e Rosarno percorrendo la "Direttissima" via Mileto, rientrando immediatamente a Rosarno, sempre via Mileto. Le corse prova sono finalizzate all'ottenimento dei certificati di sicurezza da parte degli istruttori del personale di Italo, quindi non si tratta ovviamente di corse prova finalizzate con assoluta certezza all'avvio di collegamenti NTV a sud di Salerno, per lo meno nell'immediato. Ma è comunque un segnale, di estrema importanza: il lento ma costante incremento dei collegamenti AV Frecciargento fino in Calabria (attualmente esistono due coppie tra Reggio C. Centrale e Roma Termini ed una tra Sibari e Bolzano), la trasformazione (attualmente allo studio) dei servizi Frecciabianca Reggio C. Centrale - Roma Termini in Frecciargento diretti verso il Centro/Nord Italia senza rottura di carico a Roma Termini, unita all'incredibile incremento di utenza a bordo delle Frecce calabresi - anche grazie all'istituzione della fermata di Rosarno due anni fa, per la quale ci siamo battuti strenuamente - , evidentemente inizia a fare effetto. Non possiamo che esserne felici: una ulteriore risposta positiva ai soliti annunciatori di sventure, che purtroppo in Calabria non mancano mai. Ovviamente l'Associazione Ferrovie in Calabria, occupandosi di promozione e valorizzazione del trasporto su rotaia nella nostra Regione, si adopererà da subito nel contattare la società Nuovo Trasporto Viaggiatori, per poter conoscere - se la società riterrà opportuno farlo - le prospettive legate all'estensione dei servizi ad Alta Velocità a sud di Salerno, con la convinzione che un po' di concorrenza nel trasporto viaggiatori su rotaia in Calabria, non potrà che portare benefici fino ad oggi insperati alla collettività. Analizzando l'incredibile mole di servizi su gomma a lunga percorrenza che ogni giorno partono ed arrivano nella nostra Regione, è evidente che esiste una potenzialità inespressa del trasporto ferroviario: l'arrivo di Italo potrebbe avviare una notevole competizione, rompendo il monopolio di Trenitalia nei servizi a lunga percorrenza AV e tradizionali. Arriverebbe finalmente quel momento in cui l'istituzione di un nuovo servizio ferroviario non sarebbe più una vittoria dopo anni di battaglie, ma semplicemente la normalità. 
Ovviamente lanciamo un grande appello a tutti gli appassionati di treni presenti in Calabria: attendiamo tante foto e video di Italo in Calabria, con particolare riferimento al transito ancor più inaspettato ed originale sulla Rosarno - Eccellente via Tropea! 

(1 vote)

Roberto Galati

railbook

#ferrovieDelleMeraviglie
FC FCL 353 Rogliano 2014 08 03 RobertoGalati 3

SCOPRI GLI EVENTI SPECIALI ORGANIZZATI

CON IL TRENO DELLA SILA

NEL RICORDO DEL NOSTRO CARO AMICO MARCO GAGLIARDI...

P1100429

DAI UN CONTRIBUTO ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE
Sostienici

copertina