Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa inviatoci dall'amico Ettore Simone Durante, relativo ad alcune osservazioni sugli ottimi risultati del Frecciargento Sibari - Bolzano nella stazione di Scalea - Santa Domenica Talao durante le appena trascorse festività natalizie.

Le festività natalizie possono dirsi ormai concluse dunque é tempo di bilanci, per guanto riguarda il nuovo Frecciargento Sibari-Roma-Bolzano, i risultati sono stati più che positivi, infatti nel periodo compreso tra il 18 dicembre e l'8 gennaio nella tratta da e per Scalea in molti giorni si é registrato il tutto esaurio. Non disponiamo di dati ufficiali ma ciò era facilmente riscontrabile poiché già da tempo non era possibile acquistare i biglietti, in stazione poi si sono registrate molte presenze tanto che si é puntualmente ripresentato il problema relativo all'insufficienza dei parcheggi di cui si parla da tempo.

Alcuni dei viaggiatori che non hanno potuto usufruire del Frecciargento si sono riversati sugli Intercity Night 794/795, tale coppia di treni infatti dal 9 giugno scorso, anche se in orari decisamente scomodi, effettua la ferma anche nello scalo ferroviario scaleoto, la tipologia di servizio offerta in questo caso però é completamente diversa.

Questi risultati ottenuti dopo circa un' anno e mezzo di interlocuzioni e confronti sono certamente un buon inizio ma non un punto d'arrivo, ciò lo abbiamo ribadito più volte insieme a Gianfranco Pascale, presidente del Consorzio Operatori Turistici Diamante e Riviera dei Cedri che nei giorni scorsi é stato impegnato anche nella realizzazione di un pranzo solidale a Diamante.

A chi risponde che non si concretizzerà mai niente di quanto successivamente esposto bisognerebbe rispondere che se non ci fossero state persone determinate come Franco Magurno e Mauro Gimigliano con le quali nel novembre 2018 andammo a Catanzaro, oggi non ci sarebbero queste opportunità!

L'attenzione adesso si deve spostare anche sui servizi in stazione che, pur essendo già a norma da un punto di vista infrastrutturale, non dispone di un punto informazioni per i turisti, un fatto grave questo se si considera che la Riviera dei Cedri vive prevalentemente di turismo! L'auspicio é che ci sia qualcuna tra le varie realtà locali, non solo di Scalea ma di tutto il comprensorio, che voglia seriamente prendere in considerazione l' ipotesi di aprire nel periodo estivo un punto di accoglienza, non é certamente qualcosa che si realizza nell'immediatezza ma se mai si inizia mai si arriva! Una cosa é certa, ormai bisogna ragionare nell'ottica di comprensorio e non di singolo paese, tanti dai piani alti infatti ancora pensano che la Calabria tirrenica inizii a Paola e non a Tortora, forse se ciò avviene la colpa é anche nostra!

Ci sarebbero poi altre questioni da affrontare relative alla linea tirrenica, l'Associazione Ferrovie in Calabria segnalò già tempo fa che esiste un progetto approvato per realizzare una variate di tracciato tra Sapri ed Ogliastro tale da consentire un risparmio di circa 30 minuti sui tempi di percorrenza, nonostante ci sia un progetto già approvato pare che questa opera sia caduta nel dimenticatoio, e pensare che quest'infrastruttura su Google Maps risultata già realizzata!

Insomma le idee ed, in alcuni casi anche i progetti, ci sono ció che manca é la volontà. A lamentarci siamo tutti bravi ma quando poi si tratta di passare, per quanto possibile, dalle parole ai fatti quasi tutti si tirano indietro!

(2 votes)

Roberto Galati

railbook

#ferrovieDelleMeraviglie
FC FCL 353 Rogliano 2014 08 03 RobertoGalati 3

SCOPRI GLI EVENTI SPECIALI ORGANIZZATI

CON IL TRENO DELLA SILA

NEL RICORDO DEL NOSTRO CARO AMICO MARCO GAGLIARDI...

P1100429

DAI UN CONTRIBUTO ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE
Sostienici

copertina