ETR450: ultime manovre a Reggio Calabria Centrale

P1060109

Nella tarda mattinata del 13 marzo, i viaggiatori ed i lavoratori presenti all’interno e nei pressi della stazione di Reggio Calabria Centrale, sono stati attratti da un insolito spettacolo di rumori, manovre e rotabili “mischiati” in modo decisamente originale. Con una incredibile tripla trazione elettrica e diesel (E656 435 e doppia di locomotive da manovra 245 2273 e 2237), l’ETR450 n.10, ancora dotato di loghi commemorativi sui 25 anni del Pendolino, è stato trasferito dalla platea di lavaggio della Divisione Passeggeri di Trenitalia, al binario 10 della stazione centrale reggina.

Dopo alcuni interventi sulla barra rigida di collegamento tra il locomotore 245 2273 e l’elettrotreno, l’intera composizione è avanzata verso la radice nord della stazione di Reggio Calabria Centrale, impegnando parzialmente il tratto di piena linea nei pressi dell’ingresso della galleria artificiale, per poi retrocedere (con notevole stridio dei bordini sulle deviate degli scambi!) instradata sul binario che dà accesso al fascio di ricovero adiacente il piazzale di stazione…sotto lo sguardo incuriosito di tutti coloro che erano in quel momento presenti in stazione: in seguito la composizione è stata spezzata in due tronconi di quattro e cinque vetture, e divisa su due diversi binari di ricovero, in attesa del triste destino che purtroppo tutti gli appassionati e gli addetti ai lavori conoscono. 

Un ultimo momento di gloria, seppur mesto, per lo storico Pendolino ETR450, che ha terminato la sua onorata (ma non di certo lunghissima) carriera in riva allo Stretto di Messina: in ogni caso, a proposito del futuro di questi convogli all’interno del parco storico, l’Associazione Ferrovie in Calabria chiederà lumi sabato 21 marzo, in occasione di un incontro informale con la dirigenza della Fondazione FS.

ETR450 10-manovra con 245-ReggioCalabriaCentrale-2015-03-13-RobertoGalati

P1060115

Piccolo montaggio di video relativi alla manovra dell’elettrotreno: 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.