Cosenza: lavori in corso alla stazione di Vaglio Lise

P1120514

Aria di cambiamento alla stazione di Cosenza Vaglio Lise: da quasi due settimane sono infatti in corso alcuni importanti lavori di rimodulazione del piazzale di stazione e delle aree accessibili al pubblico.
Nello specifico, si tratta chiaramente dell’applicazione del progetto di right-sizing di RFI, che da alcuni anni sta portando in tutta Italia al ridimensionamento agli impianti di stazione, come numero di binari e funzione degli stessi. In questo caso, però, il right-sizing potrebbe portare ad alcuni vantaggi all’utenza. Vediamo perchè.
I lavori in corso consistono nella trasformazione dei binari 1 e 2 in tronchi: come ben noto, la stazione di Cosenza Vaglio Lise, pur essendo di testa, ha la conformazione di una stazione di transito, con binari di circolazione che terminano in un’unica asta di manovra protetta da segnali di partenza. 
La trasformazione in tronchini dei binari 1 e 2 (che vengono anche accorciati), ridurrà quindi la funzionalità totale della stazione, rendendo impossibile su questi due binari l’effettuazione di eventuali manovre di inversione del locomotore, e confinandoli esclusivamente alla ricezione di composizioni reversibili (che in verità, almeno in ambito di treni Regionali, sono la totalità). Contestualmente alla trasformazione in tronchi, quindi, verranno soppressi gli scambi ed i relativi segnali di partenza lato asta di manovra. 
Ciò che però rappresenta un vantaggio per l’utenza, è la parziale eliminazione, appunto, dei binari 1 e 2: l’area precedentemente occupata dai binari, in corrispondenza del piazzale di Ferrovie della Calabria, è stata coperta da una gettata di cemento che ha praticamente unito il marciapiede a servizio del binario 1, con quello a servizio del binario 2 e 3. In tal modo si semplifica in modo notevole l’interscambio tra i treni di Trenitalia e quelli di Ferrovie della Calabria, anche in caso di arrivi (e partenze) da Paola e Sibari dai binari 2 e 3. Fino ad oggi, infatti, i tantissimi viaggiatori che effettuano interscambi tra i treni Trenitalia e quelli di FdC, a meno che i convogli FS non arrivassero/partissero dal binario 1, erano costretti a rocambolesche fughe tra sottopassaggio e marciapiede per raggiungere dal piazzale FdC i binari 2 e 3 o viceversa. La trasformazione in tronchi dei binari 1 e 2 e la contemporanea unificazione dei marciapiedi, renderà molto più semplice questo interscambio, anche con coincidenze relativamente strette, evitando così la necessità di servirsi del sottopassaggio, allungando il percorso e rischiando molto spesso di farsi male, specie per coloro che portano al proprio seguito bagagli ed altri effetti personali.
Ma l’interscambio, ovviamente, viene semplificato non solo con le Ferrovie della Calabria (anche se i binari sono stati accorciati un po’ troppo, e a nostro parere dovevano terminare esattamente nei pressi del piazzale FdC), ma anche con i bus urbani ed extraurbani che effettuano fermata sul piazzale esterno della stazione, poichè anche in questo caso si evita l’utilizzo del sottopassaggio, che chiaramente rimarrà a servizio dei binari 4 e 5 (binari che, assieme al 3, rimarranno – si spera – passanti). Da segnalarsi anche gli interventi di messa in sicurezza delle pensiline in cemento armato, ormai più che trentennali, che vengono rivestite esternamente da pannelli metallici…attraverso un curiosissimo ponteggio mobile, montato su un carrellino ferroviario!
Per una volta, quindi, vediamo il bicchiere mezzo pieno: ben venga tutto ciò che possa venire incontro all’utenza, e semplificare il più possibile l’utilizzo del treno e l’incentivazione dell’intermodalità.

P1120513

P1120515

P1120517

P1120366

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.