Calabria ad Alta Velocità: nuovo Frecciargento su Roma e collegamento FrecciaLink su Catanzaro dal 10 dicembre

ETR600 xx-ES9377FrecciargentoRomaReggio-LameziaTermeCentrale-2010-03-26-RobertoGalati

E’ stata presentata stamattina, nella sede del Consiglio Regionale, la nuova offerta Alta Velocità di Trenitalia relativa alla Calabria. Dal 10 dicembre sono state infatti confermate due nuove Frecce tra Reggio Calabria e la Capitale, i cui biglietti sono disponibili da questa notte sul sito Trenitalia (trenitalia.com) e sugli altri canali di vendita (biglietterie, self service, app, agenzie).
Alla presentazione hanno preso parte, per Trenitalia, Gianpiero Strisiuglio, Direttore Divisione Long Haul (Lunga Percorrenza), e Domenico Scida, neo Direttore delle Divisione Regionale Calabria, mentre per la Regione Calabria hanno partecipato il Presidente Mario Oliverio e gli Assessori Francesco Russo e Roberto Musmanno.

In seguito all’enorme successo del Frecciargento Roma – Reggio Calabria che dallo scorso anno bypassa Napoli Centrale, fermando nella nuova stazione AV di Afragola, collegando Reggio e Roma in poco più di 4 ore e 45 minuti (Lamezia in 3 ore e 35 e Paola in sole 3 ore!), Trenitalia ha infatti finalmente accolto la proposta di effettuare una nuova coppia di corse su questa relazione a partire dal prossimo 10 dicembre.

Richiesta portata avanti negli ultimi mesi dalle Istituzioni regionali, non senza il nostro costante pungolo, come dimostrano anche i vari articoli pubblicati in merito su questo sito nei mesi scorsi (l’ultimo proprio di qualche settimana fa, prima che venisse ufficializzata la notizia della nuova istituzione). Come scritto nei precedenti articoli, infatti, l’attuale coppia di Frecciargento Roma – Reggio Calabria (8352-8353) risulta ormai da un anno a questa parte quasi piena durante tutta la settimana, al punto da rendere quasi impossibile la prenotazione di un posto a sedere a ridosso della data di partenza, soprattutto in prossimità del fine settimana e delle festività, periodi nei quali il treno va totalmente sold out (cosa che avviene spesso però anche quando altri treni non raggiungono neanche il 20-30% di riempimento, segnale che indica l’assoluta preferenza dell’utenza per questa tipologia di servizio).

A partire dal 10 dicembre pertanto saranno due i nuovi treni che serviranno l’asse Roma – Reggio Calabria, uno in direzione Roma Termini e l’altro in direzione Reggio Calabria. I due treni, numerati rispettivamente 8358 e 8351, partiranno alle 16.08 da Reggio Calabria (arrivo ore 21.00 a Roma) e alle 7.22 da Roma (arrivo 12.15 a Reggio). Confermate le fermate a Rosarno e il passaggio per Napoli Afragola, con risparmio di circa 30 minuti rispetto ai tempi di percorrenza via Napoli Centrale. Ecco il dettaglio degli orari della nuova offerta:

22769993 605520306505393 442804979143300496 o

22792403 605520233172067 5909413001594157252 o

Un nuovo traguardo raggiunto quindi dalla nostra Associazione, essendo una delle battaglie che portiamo avanti ormai da tempo per la nostra Regione. Obiettivo, tuttavia, raggiunto forse non totalmente, ammettiamo, in quanto gli orari scelti purtroppo non riteniamo siano completamente soddisfacenti. In nessuno dei due casi, infatti, è possibile effettuare coincidenza con altri servizi AV provenienti o diretti al Nord Italia, cosa che riteniamo essere un enorme svantaggio per un servizio del genere. L’orario del treno dispari, da Roma verso Reggio Calabria, risulta inoltre essere forse un po’ troppo presto al mattino, rischiando di essere poco attrattivo per l’utenza: pur risultando comodissimo per chi ha necessità di essere in Calabria già al mattino (l’arrivo a Paola è previsto addirittura alle 10.29, un orario quasi da IntercityNotte!), crediamo che in quella fascia oraria la domanda tra la Calabria e Roma sia per lo più concentrata nella direzione opposta, e quindi verso Roma, piuttosto che verso Reggio Calabria (ricordiamo che con la fermata ad Afragola si andrebbe a perdere anche il grosso dell’utenza pendolare diretta a Napoli). Meglio invece l’orario del treno Reggio – Roma, che se anche non consente di avere coincidenze verso nord con gli ultimi collegamenti AV della giornata, ha almeno un orario molto comodo per l’utenza – non certo poca – diretta verso Roma, permettendo di partire con calma nel pomeriggio, consentendo pertanto di prolungare al massimo la permanenza in Calabria ad esempio, ai tanti calabresi che vivono nella capitale (la domenica, ad esempio, potrebbe essere un treno a rischio sold-out). Pur comprendendo che in questa prima fase di sperimentazione Trenitalia abbia optato in via di cautela ad impegnare in questi nuovi collegamenti un solo materiale che effettua entrambi i treni ogni giorno, con conseguente ottimizzazione delle risorse e dei costi, riteniamo che sia tuttavia possibile effettuare qualche piccola variazione alle tracce di questi treni, in modo da renderli più appetibili, con conseguente vantaggio quindi tanto per l’utenza quanto per Trenitalia stessa.

Proposte di miglioramento: Una possibile idea, ad esempio, potrebbe essere quella di posticipare l’orario del collegamento dispari di circa 1 ora e 30, partendo intorno alle 8.50, in modo da offrire a Roma coincidenza con la prima Freccia proveniente da Milano (arrivo a Roma 8.35), e arrivo a Reggio alle 13.45, offrendo così una soluzione anche più attrattiva per l’utenza in partenza da Roma stessa. La ripartenza da Reggio potrebbe essere invece anticipata di 25 minuti, con arrivo a Roma alle 20.35, dando così possibilità di prosecuzione con l’ultima Freccia per Firenze delle 20.50 e con la Freccia domenicale per Milano Centrale delle 21.00, mantenendo comunque un tempo di sosta a Reggio di circa 2 ore, compatibile con l’utilizzo di un unico materiale. Ovviamente, in seguito a questa scelta, andrebbe ricollocato il FrecciaBianca 8873, attualmente in partenza alle 8.49 da Roma per Reggio, che potrebbe andare a collocarsi nuovamente all’orario storico, intorno alle 11.00 da Roma (o, se si vuole mantenere la possibilità di arrivare prima in Calabria, intorno alle 7.00 al posto del Frecciargento posticipato).

Andranno inoltre rivisti gli orari dei collegamenti regionali in coincidenza a Paola per consentire il collegamento con Cosenza e la Sibaritide, ed eventualmente nelle altre stazioni calabresi in cui fermerà il nuovo servizio ferroviario, per i quali invieremo appena possibile le nostre proposte alla Regione Calabria e alla Direzione Regionale di Trenitalia Calabria.

Ma non finiscono qui le novità! A partire dal 10 dicembre, infatti, Trenitalia avvierà un nuovo servizio per la prima volta in Calabria, ossia il FrecciaLink, collegamento diretto e garantito al network delle Frecce AV con autobus dedicato da e per Catanzaro. Non è ancora ben chiaro quanti collegamenti giornalieri verranno garantiti e per quali treni, ma a quanto pare per la prima volta il servizio collegherà la stazione di Lamezia Terme Centrale con Catanzaro Centro che, se ben pubblicizzato, potrebbe rappresentare quello che i catanzaresi chiedono da anni (anche in considerazioni del fatto che da Catanzaro Lido e dall’area di Germaneto il collegamento giornaliero con il Frecciargento è già garantito giornalmente con i servizi ferroviari regionali ed automobilistici erogati da Trenitalia).

Freccialink 1000x240

Due grandi passi avanti, dunque, verso il potenziamento dei servizi di trasporto di qualità in Calabria, ancora più importante se si considera che tali servizi non dispongono di finanziamenti o sussidi nazionali o regionali, essendo servizi “a mercato” e quindi mantenuti da Trenitalia con i soli ricavi da traffico conseguenti alla vendita dei biglietti. Cosa aspettate allora? Via con le prenotazioni!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.