No alla demolizione del ponte di Sant’Eufemia: avviata la petizione online

In seguito alla denuncia inviata ai media locali e nazionali da parte di Ferrovie in Calabria congiuntamente alla Direzione Nazionale di Italia Nostra Onlus la questione relativa alla demolizione dello storico ponte in ferro di Sant’Eufemia d’Aspromonte ha avuto risalto sull’intero territorio nazionale, avviando letteralmente un boom di proteste di enti locali, partiti, sindacati e associazioni contro la demolizione della storica struttura ferroviaria (persino l’ex Ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Massimo Bray, in un post su facebook si è schierato con Italia Nostra e Ferrovie in Calabria, citandole esplicitamente, opponendosi a questa decisione!).

Tante le attività di protesta avviate sul territorio da movimenti e associazioni, con l’appoggio massivo della cittadinanza, come la raccolta firme avviata questa mattina in una rovente piazza Matteotti di S. Eufemia, che in meno di 4 ore ha raccolto oltre 300 firme per la sospensione del “famigerato” bando emesso lo scorso 30 giugno da Ferrovie della Calabria.

Ma visto l’enorme risalto avuto dalla protesta e vista la presenza di numerosissimi sostenitori anche lontani da S. Eufemia e dalla Calabria, abbiamo deciso congiuntamente Comune di S. Eufemia e al movimento cittadino creatosi negli ultimi giorni a difesa del ponte, di avviare anche la versione online della petizione per l’annullamento del bando di demolizione.

Cliccando sull’immagine sarà possibile firmare la petizione online appena avviata.

logo petizione copia

 

Vi ricordiamo infine il prossimo appuntamento a difesa del NOSTRO ponte giorno 22 luglio alle 18.30 presso la sala del Consiglio Comunale di S. Eufemia, durante il quale interverremo anche noi di Ferrovie in Calabria. Non mancate!!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.