Orario estivo Trenitalia: approvate numerose proposte dell’Associazione Ferrovie in Calabria

ETR460 xx-FB9879-BagnaraCalabra-2015-07-31-RobertoGalati

Domenica 10 giugno entrerà in vigore l’orario estivo di Trenitalia 2018: un appuntamento consueto al quale dedicheremo un articolo approfondito per illustrare tutte le novità nel dettaglio. In questo breve comunicato ci soffermeremo invece sulle tante piccole ma importanti proposte da noi portate avanti negli scorsi mesi, con il sostegno di altre associazioni e singoli cittadini, che grazie alla disponibilità di Trenitalia (sia nel caso della Divisione Passeggeri Nazionale che di quella Long Haul) e della Regione Calabria, sono state finalmente approvate. Finalmente perchè, in alcuni casi, si trattava di proposte che continuavano ad essere ripresentate da più di un anno! 

In un caso, invece, siamo rimasti piacevolmente stupiti per la celerità con cui una nostra proposta è stata approvata, e ci riferiamo all’istituzione della fermata di Scalea – Santa Domenica Talao per la coppia di treni Frecciabianca 35547/35542 Roma Termini – Reggio Calabria Centrale e viceversa. In realtà la nostra proposta prevedeva l’istituzione di questa fermata per entrambe le coppie di Frecciabianca esistenti tra lo Stretto e la Capitale, ma considerando che l’istanza era stata inviata poco più di un mese fa, ad orario estivo di fatto ormai già pianificato e strutturato, da parte di Trenitalia e della Regione Calabria (che ha rilanciato la proposta) ci era stato risposto che la fermata di Scalea sarebbe ormai stata attivata con l’entrata in vigore dell’orario ferroviario invernale, a dicembre. Invece…sorpresa! Per ora non possiamo che reputarci soddisfatti, anche se proseguiremo con il proporre l’inserimento di Scalea anche per la seconda coppia di treni Frecciabianca esistenti. Inutile ribadire l’importanza di questa fermata, ai fini della mobilità di un vastissimo territorio ad alta valenza turistica in tutto il periodo estivo: vogliamo ricordare che un grande attivismo sul territorio relativamente a questa proposta, è stato ad opera dell’amico Ettore Simone Durante, ed una grande spinta al raggiungimento di questo obiettivo è stata data dal Consorzio Operatori Turistici di Diamante.

ATR 220 039-RoccellaJonica-2018-01-22-RobertoGalati 2

Per quanto riguarda invece il trasporto Regionale, le piccole ma utili buone notizie riguardano alcune migliorie del servizio sulla linea Jonica e sulla trasversale Catanzaro Lido – Lamezia Terme Centrale.
Alcune di esse sono addirittura entrate già in vigore da qualche giorno, e nello specifico ci riferiamo a:

– Nuovo collegamento diretto Lamezia Terme Centrale (15.55) – Locri (18.25) con il Regionale 22611, senza cambio a Catanzaro Lido: avevamo richiesto l’unificazione dei due treni originari, ovvero un Lamezia TC – Catanzaro Lido ed il coincidente Catanzaro Lido – Locri, creando così una comoda coincidenza verso il soveratese e la locride con il Frecciabianca 8873 in arrivo a Lamezia Terme Centrale alle 15.13. Le fermate intermedie di questo collegamento sono Lamezia Terme Nicastro, Catanzaro, Catanzaro Lido, Montepaone – Montauro, Soverato, Badolato, Guardavalle, Monasterace-Stilo, Caulonia, Roccella Jonica, Gioiosa Jonica, Siderno. 

– Ripristino collegamento diretto Regionale 22617 Crotone (5.41) – Lamezia Terme Centrale (7.30), precedentemente spezzato a Catanzaro Lido. Questo collegamento consente da Crotone, Botricello e Cropani, una valida coincidenza con il treno Frecciargento 8352 per Roma Termini, in partenza da Lamezia Terme Centrale alle 7.56.

Dal 10 di giugno invece verrà spostata alle 18.05 la partenza del Regionale 3673 Catanzaro Lido – Reggio Calabria Centrale, oggi in partenza alle 17.50, attualmente provocando la perdita della coincidenza con il Regionale 3823 Lamezia Terme Centrale (17.14) – Catanzaro Lido (17.55) – Sibari (20.38), in coincidenza a sua volta con l’IC 727 da Roma Termini, con arrivo a Lamezia Terme Centrale alle 16.44. In tal modo esisterà una soluzione in più da Lamezia Terme Centrale verso il soveratese/locride, seppur con cambio a Catanzaro Lido. 

Come si potrà notare, quindi, uno dei nostri principali obiettivi è quello di ottenere il maggior numero possibile di treni Regionali diretti tra il versante jonico, sia nord che sud, e Lamezia Terme Centrale, principale hub lunga percorrenza calabrese sia ferroviario che aeroportuale, con adduzione tramite navetta bus stazione – aeroporto integrata con il biglietto regionale Trenitalia. Non ci fermeremo qui: come ribadiamo sempre, tantissimo altro c’è ancora da fare. Qualche esempio?

– Persistenza della mancanza di coincidenza tra il Regionale 22617 Crotone (5.41) – Lamezia TC (7.30), con arrivo a Catanzaro Lido alle 6.31, ed il Regionale 22491 Catanzaro Lido (6.25) – Locri (7.48). Per pochi minuti, si preclude la creazione di una prima relazione mattutina, seppur con cambio a Catanzaro Lido, tra Crotone, il soveratese e la locride!

– Persistenza della mancanza fermate minori per i treni Regionali Catanzaro Lido – Reggio Calabria Centrale e viceversa nei giorni festivi. Centri anche importanti e popolosi come Badolato, Guardavalle, Caulonia, Ardore ed altri, nei giorni festivi non sono serviti nè dai treni Regionali (che transitano!), nè dal servizio TPL su gomma che domenica/festivi è quasi totalmente inesistente. Un grande danno per il turismo, specie con l’arrivo della stagione estiva… 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.