Catanzaro: si insedia l’Osservatorio provinciale dei Trasporti

P1100227

Per la precisione, la denominazione del nuovo importante organo di monitoraggio del trasporto pubblico locale, è “Osservatorio Mobilità e Trasporti dell’Area Vasta”: un importante obiettivo finalmente raggiunto, dopo oltre un anno di lavoro condotto dal Presidente della Provincia di Catanzaro Enzo Bruno, e l’On. Pino Soriero, ex Sottosegretario ai Trasporti, da sempre impegnato nel campo della mobilità e dei trasporti. L’Osservatorio, istituzionalizzato attraverso una delibera di giunta provinciale che alleghiamo in fondo all’articolo, si occuperà di due argomenti in parallelo, che sono i seguenti:

– Monitoraggio dei servizi di trasporto pubblico locale sia su ferro che su gomma all’interno del territorio provinciale – futura Area Vasta, con relativa segnalazione alla Regione Calabria delle anormalità nei servizi (ritardi, materiale inadeguato etc), di eventuali situazioni di degrado delle strutture (in primis le stazioni ferroviarie);
– Studio di proposte di miglioramento dei servizi e delle infrastrutture ricadenti sempre all’interno della Provincia di Catanzaro.

Chiaramente, l’Osservatorio ha come obiettivo primario quello di interfacciarsi ad un livello istituzionale con l’Assessorato alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Calabria, per meglio “convogliare” all’ente preposto alla pianificazione dei servizi di TPL e delle infrastrutture, le esigenze particolari di un territorio “ristretto” come quello provinciale. 
Questa sera, all’atto dell’insediamento presso il palazzo della Provincia di Catanzaro, è stato presente anche l’Assessore alle Infrastrutture Roberto Musmanno, che ha accolto più che positivamente la creazione di un’organo che sarà di grande aiuto per la Regione, in un momento in cui si sta lavorando duramente per riformare l’intero sistema di TPL calabrese, con particolare riferimento al versante Jonico: una battaglia dura, ma che con buona volontà e voglia di cambiamento sarà finalmente vinta, prima di tutto perchè, citando il Presidente Bruno, “laddove non c’è diritto alla mobilità non c’è democrazia!”

Concludiamo questo breve comunicato congratulandoci con la coordinatrice dell’Osservatorio, Michela Avenoso, già Capostazione delle Ferrovie della Calabria e componente della Segreteria Provinciale della CGIL: all’interno dell’Osservatorio è presente anche una componente dell’Associazione Ferrovie in Calabria, rappresentata da Roberto Galati e Francesco Lazzaro, oltre ai rappresentanti del Comitato Pendolari Ferrovia Jonica, Sandro Benincasa, Aurelio Tuccio e Giovanni Panaia, ed altre figure professionali e tecniche che sono elencate all’interno della Delibera di costituzione. Chiaramente, l’Osservatorio è sempre aperto all’accreditamento di nuove associazioni e/o figure tecniche che volessero dare il proprio contributo al buon funzionamento dell’organo. Il primo argomento che verrà affrontato dall’Osservatorio, che si riunirà in seduta dopo Pasqua, è il rilancio della Ferrovia Catanzaro Lido – Lamezia Terme Centrale (con alcune proposte per il collegamento verso l’aeroporto), seguito dalla discussione sul ripristino dell’intera percorribilità della ferrovia Catanzaro – Cosenza di FdC, senza dimenticare la spinosa questione della mobilità all’interno dello stesso territorio di Catanzaro (con focus sul problema dello stop alla funicolare): continuate a seguirci, per conoscere tutti gli sviluppi, in attesa dell’attivazione del portale online dell’Osservatorio!

CLICCA QUI O SUL LOGO IN BASSO PER LEGGERE IL DECRETO DI COSTITUZIONE

adobe pdf-logo

 

P1100223

P1100228

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.