Quattro treni aggiuntivi tra Reggio Calabria e Cosenza: si parte dal 22 marzo

Buone notizie per i pendolari calabresi: a partire dal prossimo 22 marzo, infatti, la Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia, in accordo con la Regione Calabria (committente del servizio), istituirà due nuove coppie di treni Regionali “fast” tra Reggio Calabria Centrale e Cosenza e ritorno che si effettueranno dal lunedì al venerdì. I nuovi collegamenti, espletati con i convogli ETR 104 “Pop” di ultima generazione, consegnati in Calabria negli scorsi mesi, effettueranno le seguenti fermate: Reggio di Calabria Lido, Villa San Giovanni, Gioia Tauro, Rosarno, Vibo Valentia-Pizzo, Lamezia Terme Centrale, Castiglione Cosentino. L’instradamento via San Lucido Marina – Bivio Pantani, che eviterà quindi il cambio banco a Paola, unito all’effettuazione esclusivamente delle principali fermate lungo il tragitto (analoghe a quelle dei treni InterCity), porterà ad una riduzione dei tempi di percorrenza rispetto ai Regionali “tradizionali”, di circa 30 minuti. Un grande vantaggio quindi per l’utenza, con l’obiettivo di attirare sempre di più a bordo del vettore ferroviario anche il potenziale inespresso caratterizzato dai tanti pendolari che ad oggi si servono dell’auto per i propri spostamenti a più lunga distanza (come proprio nel caso di Reggio – Cosenza), poichè relativamente più veloce rispetto ad un servizio ferroviario più capillare, ma più lento. Le due nuove coppie di Regionali veloci vanno quindi ad aggiungersi ai collegamenti già esistenti, viaggiando peraltro a distanza abbastanza ravvicinata ad essi.
Fermo restando, quindi, che si tratta di un importante potenziamento dell’offerta su una relazione fondamentale come la Reggio – Cosenza, non possiamo però dimenticare che, essendo questi nuovi collegamenti strutturati al fine di servire le ore di punta (nelle quali esistono già collegamenti sulla stessa relazione ma con più fermate e passanti da Paola), continua a rimanere scoperta in particolare la fascia oraria mattutina non pendolare, con un buchi d’orario anche di tre ore e cinque ore senza relazioni dirette (sono possibili invece con cambio a Paola): 6.31 – 9.36 e 9.36-12.36 da Cosenza a Reggio, 7.11-12.12 da Reggio a Cosenza. Sarebbe quindi opportuna, di comune accordo con la Regione Calabria, una rimodulazione dell’attuale servizio o, ancora sicuramente ancor più opportunamente, l’istituzione di almeno una coppia di treni aggiuntiva al fine di “riempire” per quanto possibile i buchi mattutini, specie durante il periodo estivo. Ecco di seguito le tracce orarie delle due nuove coppie di treni:

In ogni caso, ci sarà sicuramente modo di migliorare ulteriormente l’offerta ferroviaria regionale, alla luce delle mutate condizioni economiche e di investimento da parte di Trenitalia in Calabria, a seguito della firma dello storico contratto di servizio con la Regione Calabria della durata di ben 15 anni, a dicembre 2019: un Contratto di Servizio storico per la nostra Regione e del valore di 1,5 miliardi di Euro, che per la prima volta prevede investimenti a lungo termine sulla consistenza dell’offerta ferroviaria e soprattutto sul rinnovo del materiale rotabile, dei servizi, delle integrazioni tariffarie, con un forte e tangibile impegno da parte di Trenitalia nel rispetto delle tempistiche e delle programmazioni.
Migliorare l’appetibilità dei servizi ferroviari è una prerogativa di Trenitalia, ed a tal proposito, in conclusione, comunichiamo ai tanti lettori e soprattutto pendolari che ci seguono, che l’Associazione Ferrovie in Calabria ha inviato una segnalazione alla DPR Calabria di Trenitalia ed all’Assessorato alle Infrastrutture della Regione Calabria, relativo ad una importante criticità riscontrata sul treno Regionale 21989 Crotone (5.35) – Lamezia Terme Centrale (7.30). Questo treno effettua una lunga sosta per incrocio a Catanzaro Lido (ben 15 minuti), facendo quindi saltare la coincidenza a Lamezia Terme Centrale con il Frecciargento 9418 Reggio Calabria Centrale – Venezia Santa Lucia, ripristinato da inizio marzo, e rendendo molto stretta quella con l’InterCity 550 Reggio Calabria Centrale – Roma Termini. Abbiamo chiesto quindi una rimodulazione della traccia oraria, al fine di ridurre i tempi di attesa a Catanzaro Lido, ottenendo un arrivo a Lamezia Terme Centrale anticipato attorno alle 7.20 garantendo così 14 minuti di attesa coincidenza con il Frecciargento. Avremo modo di comunicare, speriamo al più presto, positivi riscontri relativamente a questa piccola ma importante proposta migliorativa dell’offerta ferroviaria regionale tra la fascia Jonica e quella tirrenica.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Angela ha detto:

    Ci sono tanti studenti del marchesato e del crotonese che vanno a Cosenza all’università e tanti altri potrebbero andare, ma alcuni scelgono il nord per motivi di comodità di trasporto, perché non guardano pure verso Crotone,, si potrebbe pensare alla nostra nostalgica stazione di Crotone, dove sono sicura che Crotone tornerebbe a vivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.