RFI, CALABRIA: NUOVI SISTEMI TECNOLOGICI PER LA CIRCOLAZIONE ALLA STAZIONE DI ROSARNO

·      attivato l’Apparato Centrale Computerizzato Multistazione (ACC)

·      investimento complessivo di 5 milioni di euro

Comunicato Stampa Ferrovie dello Stato Italiane Spa

Reggio Calabria, 1 giugno 2022

Nuovi sistemi tecnologici per la circolazione ferroviaria alla stazione di Rosarno.

È entrato in funzione il nuovo Apparato Centrale Computerizzato* (ACC) di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane).

L’ACC è costituito da nuove tecnologie di ultima generazione per contribuire a migliorare ulteriormente la regolarità della circolazione ferroviaria e l’affidabilità dell’infrastruttura grazie a evoluti sistemi informatici di diagnostica.

Il nuovo apparato, realizzato in modalità internalizzata, quindi interamente progettato e costruito da RFI, è entrato in servizio dopo circa due anni di lavoro e grazie all’intervento di oltre 60 tecnici.

L’investimento complessivo è di circa 5 milioni di euro.

Questo nuovo apparato rappresenta un tassello importante per lo snodo ferroviario di Rosarno, centrale dal punto di vista commerciale in quanto unico punto di accesso ferroviario allo scalo di S. Ferdinando e quindi al porto di Gioia Tauro, e turistico poiché congiunge la linea storica con quella che attraversa la Costa degli Dei.

L’attivazione costituisce, inoltre, la fase iniziale per l’avvio dei lavori di ammodernamento della stazione di Rosarno, finanziati all’interno dei fondi del PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), per migliorare l’accessibilità e aumentare la capacità trasportistica della stazione inserita nell’itinerario merci TEN-T.

Apparato Centrale Computerizzato (ACC): consente agli operatori, sfruttando le potenzialità offerte dall’elettronica, una migliore operatività nelle normali situazioni di circolazione e nella gestione delle situazioni di criticità. La modularità dei componenti ottimizza anche gli aspetti manutentivi dell’apparato.

Fine comunicato stampa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.