Sottoscritto il nuovo Contratto di Servizio tra Trenitalia e Regione Calabria

Il momento che tutti attendevano da ormai oltre due anni, due lunghi anni non certo di disinteresse ma di sforzi e trattative tra Regione Calabria, Trenitalia e Ministero dei Trasporti, è finalmente arrivato: lo scorso 2 dicembre è stato infatti firmato il nuovo Contratto di Servizio tra Trenitalia e Regione Calabria. Quindici anni di Contratto, nella formula 10+5, che cambieranno definitivamente il volto del trasporto regionale su rete RFI nella nostra bellissima regione. Si tratta di un obiettivo che, fino ad oggi, in Calabria non si è mai raggiunto prima d’ora, per lo meno da quando il trasporto locale su ferro è interamente di competenza regionale: l’impegno e la competenza dell’Assessore Regionale alle Infrastrutture Roberto Musmanno assieme al suo team di tecnici del dipartimento di Ingegneria dell’UNICAL, e della dirigenza della Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia, ha portato all’inizio di una nuova era. Il nuovo Contratto di Servizio, infatti, proprio grazie all’impostazione a lungo termine, prevede ingenti investimenti in nuovo materiale rotabile diesel ed elettrico sia da parte della Regione Calabria (che avrà treni interamente di sua proprietà, potenzialmente affidabili a diverse imprese ferroviarie che dovessero ad esempio sostituire Trenitalia al termine dei 15 anni di Contratto), sia da parte di Trenitalia stessa. E’ previsto inoltre un incremento dei km/treno annui, che verranno ripartiti per il potenziamento dei servizi sulla linea Jonica, con particolare riferimento ai collegamenti diretti con Lamezia Terme Centrale, e sulla tratta metropolitana Melito di Porto Salvo – Reggio Calabria Centrale – Rosarno. A proposito di Ferrovia Jonica: ebbene sì, nel giro di pochi anni i servizi ferroviari regionali saranno praticamente irriconoscibili rispetto ad oggi, con il definitivo addio alle storiche automotrici ALn668 / ALn 663 sostituite da ATR220 Swing e soprattutto dai futuri nuovi convogli diesel di costruzione Hitachi sulla tratta Catanzaro Lido – Reggio Calabria Centrale, e da materiale rotabile elettrico (probabilmente la Calabria vedrà assegnati anche i nuovi complessi Pop) sulla tratta Catanzaro Lido – Sibari e Catanzaro Lido – Lamezia Terme Centrale, una volta completata l’elettrificazione. Ma non solo nuovi e più numerosi treni: il nuovo Contratto di Servizio, alla stregua di quelli già in vigore o recentemente firmati dalle altre regioni italiane, prevede anche un meccanismo di penali, che si attivano nel caso di mancato rispetto del contratto stesso, da entrambe le parti (Regione e Trenitalia). Tutto ciò sarà quindi un incentivo in più, nel caso di Trenitalia, a migliorare sempre di più gli standard di qualità del servizio (puntualità, pulizia, comfort ecc ecc), e nel caso della Regione Calabria, nei prossimi anni, di tenere a freno eventuali…”cambiamenti di rotta” contrari allo sviluppo del trasporto su rotaia.
Ma per tutti i dettagli del nuovo Contratto di Servizio, l’appuntamento è fissato giorno 11 dicembre in una apposita conferenza stampa, al quale sarà presente il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, i vertici di Art-Cal e la Divisione Passeggeri Regionale di Trenitalia: l’Associazione Ferrovie in Calabria, che in questi due anni ha seguito costantemente il lungo e complesso iter che ha portato alla firma del Contratto, sarà presente all’evento, durante il quale saremo in diretta sulla nostra pagina Facebook. 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.