Maratona Ferroviaria di CoMoDo: martedì 5 aprile la tappa dedicata alla Calabria

locandina maratona comodoA conclusione della IX Edizione delle Giornate Nazionali delle Ferrovie Non Dimenticate e del Mese della Mobilità Dolce CoMoDo, Confederazione Mobilità Dolce, ha organizzato la Maratona Ferroviaria 2016, un viaggio di gruppo a bordo di treni regionali in più tappe dal 3 al 6 aprile 2016, da Palermo a Napoli, attraversando la Calabria nei giorni 5 e 6 aprile.
Il gruppo, composto dal Direttivo Nazionale di Co.Mo.Do. e da rappresentanti Nazionali e locali delle sue confederate e dei suoi partner (Fondazione FS, Italia Nostra, Legambiente, FIAB, AssoUtenti, Federazione Italiana Ferrovie Turistiche e Museali, etc…), sarà accompagnato dalla stampa e da rappresentanti degli Enti e delle Associazioni Locali, tra cui l’Associazione Ferrovie in Calabria, che ha curato il programma di viaggio, l’accoglienza e la pubblicizzazione dell’evento relativamente alla tappa calabrese.
Lo scopo di Co.Mo.Do., attraverso questa iniziativa, è quello di dare visibilità a livello nazionale all’attuale condizione delle linee ferroviarie secondarie, delle linee “minori” (dismesse o in esercizio) e, in generale, di tutte quelle linee non interessate dall’Alta Velocità, mostrando le potenzialità del treno come mezzo di trasporto per il turismo sostenibile e la mobilità dolce, ma anche e soprattutto per la mobilità dei pendolari.
L’evento sarà anche occasione per ascoltare e dare rilievo a livello nazionale alla voce dei cittadini, delle Associazioni e delle Istituzioni locali in merito alle necessità dell’utenza del servizio ferroviario, pendolare e non, e per confrontarsi direttamente con la Dirigenza delle Ferrovie della Calabria, che illustrerà ai partecipanti gli investimenti previsti a breve termine per il potenziamento del servizio ferroviario.
In particolare, infatti, martedì 5 aprile 2016 la Maratona Ferroviaria interesserà la ferrovia Jonica da Reggio Calabria a Catanzaro Lido nella prima parte della mattinata, mentre dalle 11.00 alle 16.00 riguarderà la linea ferroviaria delle Ferrovie della Calabria da Catanzaro Lido a Cosenza, passando per Catanzaro Città, Soveria Mannelli e Rogliano.
La scelta delle tratte da percorrere è stata tutt’altro che casuale, dal momento che la Jonica per le FS e la Cosenza – Catanzaro per le Ferrovie della Calabria rappresentano oggi purtroppo i simboli del disagio quotidiano non solo di tanti pendolari, ma di intere comunità che a causa della scarsa attenzione delle istituzioni si ritrovano oggi a vivere in condizioni di isolamento dal resto della Calabria e, consequenzialmente, dell’Italia e del mondo, nonostante siano spesso zone altamente popolate e, soprattutto, immerse in territori splendidi dall’elevatissimo valore turistico-ambientale.
A Catanzaro Lido il gruppo verrà accolto da alcuni membri dell’Osservatorio del Trasporti della Provincia di Catanzaro e dall’Associazione Ferrovie in Calabria, che accompagnerà il gruppo fino a Cosenza; a Soveria Mannelli sarà previsto un piccolo rinfresco per i partecipanti organizzato dall’Associazione Ferrovie in Calabria in collaborazione con la Pro Loco di Soveria Mannelli.
Al termine del viaggio la comitiva effettuerà una visita all’interno delle officine ferroviarie di Cosenza con l’obiettivo di dare visibilità al materiale rotabile storico in dotazione alle Ferrovie della Calabria, nonché alle grandi capacità ed al know-how delle maestranze aziendali, tra le ultime in Italia ad avere ancora le competenze per lavorare con le locomotive a vapore.

FiC GNFD loghi

Vista la rilevanza dell’evento tutti i sindaci dei comuni attraversati dalla Ferrovia Cosenza – Catanzaro sono stati invitati ad accompagnare il gruppo durante una o più fasi del viaggio, unendosi direttamente a bordo treno ciascuno dalla propria stazione, anche al fine di illustrare le esigenze della cittadinanza e gli eventuali disservizi riscontrati da parte dell’utenza, soprattutto in merito all’interruzione della linea ferroviaria tra Soveria Mannelli e Marzi, e di discutere su proposte concrete di sviluppo e potenziamento del servizio ferroviario. Invitati anche i sindaci dei comuni presilani attraversati dalla Cosenza – Spezzano della Sila, altra linea delle Ferrovie della Calabria sospesa all’esercizio, con i quali si potrà discutere di alcune proposte di ripristino del TPL via ferrovia fino a Spezzano della Sila e dei servizi turistici fino a Camigliatello e San Giovanni in Fiore durante il viaggio in treno da Rogliano a Cosenza.

Il programma della giornata è il seguente:

- Ore 7.30 circa: partenza del gruppo da Reggio Calabria Centrale con regionale 12724 diretto a Catanzaro Lido.
– Ore 10.00 circa: arrivo alla stazione di Catanzaro Lido con treno regionale proveniente da Reggio Calabria. Sosta a Catanzaro Lido dalle ore 10.00 alle ore 11.00;
– Viaggio a bordo del treno 74, in partenza da Catanzaro Lido alle ore 11.00, con arrivo a Catanzaro Città alle ore 11.22. Sosta a Catanzaro Città dalle ore 11.22 alle ore 11.43;
– Viaggio a bordo del treno 312, in partenza da Catanzaro Città alle ore 11.43, con arrivo a Soveria Mannelli alle ore 12.48. Sosta e rinfresco a Soveria Mannelli dalle 12.48 alle 13.22;
– Viaggio a bordo del bus sostitutivo in partenza da Soveria Mannelli alle ore 13.22, con
arrivo a Rogliano alle ore 15.02;
– Viaggio a bordo del treno 164, in partenza da Rogliano alle ore 15.04, con arrivo a Cosenza
Vaglio Lise alle ore 15.42.
Dunque un’ottima occasione, grazie a Co.Mo.Do., per riportare alta l’attenzione sull’attuale situazione di una ferrovia strategica per l’intera regione, troppo spesso considerata come un ramo secco da tagliare via, e sui disagi vissuti dai pendolari e da tutti quelli che, per un motivo o per un altro, hanno bisogno di muoversi nell’area del Savuto e del Reventino, rimarcando a livello nazionale anche il grande potenziale turistico legato a questa ferrovia ed alle aree da
questa attraversate. Appuntamento quindi a martedì 5 aprile con quanti vogliano supportare Co.Mo.Do. e Ferrovie in Calabria con una semplice accoglienza in stazione o unendosi al gruppo lungo una o più tratte del viaggio.



Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.