Treno della Costa degli Dei e della Costa Viola: avviato il confronto alla Regione Calabria

Si è tenuto in data 14 aprile, presso la cittadella Regionale ‘Jole Santelli’, un incontro tra l’Assessore Regionale alle Infrastrutture Domenica Catalfamo, le Amministrazioni Comunali di Tropea e Bagnara Calabra e l’Associazione Ferrovie in Calabria, anche alla presenza del Direttore della Divisione Passeggeri Regionale Calabria di Trenitalia . In questa occasione si è discusso della proposta di istituzione di un servizio ferroviario turistico esercitato con treni d’epoca, sul tratto Lamezia Terme Centrale – Reggio Calabria Centrale instradato lungo la linea Eccellente – Rosarno via Tropea, con lo scopo di integrare ovvero mettere in rete, i due distretti turistici della “Costa degli Dei”, con al centro Tropea e la “Costa Viola”, con al centro Bagnara Calabra e Scilla.
La proposta, lanciata alcuni giorni fa dall’Associazione Ferrovie in Calabria in occasione della proclamazione della città di Tropea a ‘Borgo dei Borghi 2021’, è stata subito apprezzata e condivisa dalla Regione Calabria e dalle due amministrazioni comunali: dopo l’incontro di coordinamento di questa mattina, nel quale sono state gettate le basi per la futura impostazione e gestione del servizio turistico, verrà avviato il confronto con la Fondazione FS Italiane e la Divisione Passeggeri Regionale Calabria di Trenitalia.
Il treno storico della Costa degli Dei e della Costa Viola metterà, dunque, in rete le principali attrazioni turistiche dei territori attraversati: dalle bellezze paesaggistiche e architettoniche del borgo di Tropea, ai centri marinari di Bagnara e Scilla, fino a Reggio Calabria con il Museo della Magna Grecia. A bordo del convoglio composto da antiche vetture con sedili in legno e velluto, nonchè durante le soste nelle stazioni, sarà possibile promuovere attraverso l’organizzazione di degustazioni, le bontà enogastronomiche del territorio, allietate da piacevoli accompagnamenti musicali tipici della tradizione calabrese.
Verranno altresì proposte escursioni anche in barca, visite guidate dei beni culturali di maggiore interesse artistico, attività di tipo esperienziale legate alle peculiarità dei territori.
L’impegno dell’associazione e dei comuni coinvolti, grazie al sostegno della Regione Calabria, sarà dunque di organizzare eventi con il più ampio coinvolgimento degli operatori turistici e delle altre realtà del posto, per offrire al turista un’esperienza nuova, alla scoperta delle peculiarità dei due territori, intercettando grazie al treno storico, un bacino di utenza sempre più esigente e attratto dal turismo esperienziale della Mobilità Dolce.
L’Associazione Ferrovie in Calabria, a stretto giro, si metterà in contatto con le figure dirigenziali di Fondazione FS Italiane in stretto coordinamento con la Divisione Passeggeri Regionale Calabria di Trenitalia, al fine di organizzare un incontro prettamente tecnico al fine di studiare la fattibilità e la consistenza del servizio ferroviario turistico in questione che, per un’ottimale messa in rete con le opportunità offerte dal territorio, potrà essere promosso e commercializzato attraverso il portale Railbook.it ideato dall’Associazione Ferrovie in Calabria, già utilizzato con ampio successo, nell’ambito degli eventi speciali associativi organizzati con Il Treno della Sila di Ferrovie della Calabria, e di tante altre ferrovie turistiche italiane come, ad esempio, la Transiberiana d’Italia.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.