Orario invernale FS 2015-2016: le novità in Calabria

ALn663 1166-RoccellaJonica-2015-11-10-RobertoGalati

Cambio d’orario ferroviario poco “movimentato”, per lo meno in Calabria, quello che avverrà domani, 13 dicembre 2015, con modifiche più consistenti da lunedì 14. Infatti, a differenza della (disastrosa) rivoluzione avvenuta lo scorso anno, l’orario invernale 2015-2016, nella nostra regione, non porterà per il momento importanti cambiamenti, specie per quanto riguarda il trasporto regionale. In realtà, questo non rappresenta del tutto un bene, poichè l’attuale offerta ferroviaria regionale (specie sul versante Jonico), pur essendo stata faticosamente modificata in meglio durante tutto il 2015, presenta ancora gravi criticità. Ci riferiamo a fermate che non vengono effettuate in molti centri medio-piccoli (non garantendo neppure il servizio minimo di una sola andata e ritorno verso i grandi centri, nelle ore di punta, specie nel rossanese e crotonese), orari in molti casi non consoni alle necessità dell’utenza, materiale rotabile insufficiente per alcuni treni che viaggiano infatti sovraffollati (situazione presente su entrambe le direttrici ferroviarie costiere), coincidenze che saltano per pochi minuti, o che sono così strette da non venire considerate tali. Senza contare gli enormi buchi d’orario al mattino (specie sulla tratta Catanzaro Lido – Roccella Jonica), o la mancanza di treni dalle ore 18.08 in poi, da Reggio Calabria verso la locride.
Per il momento, sia la Regione Calabria che Trenitalia sostengono che gli interventi di modifica sono in “stand-by”, in attesa della totale riorganizzazione dell’offerta ferroviaria nella nostra regione, che dovrà a sua volta essere integrata da una modifica dei servizi su gomma privati e non. In prospettiva, infatti, la Regione Calabria punta a mettere a sistema tutto il TPL regionale, sia su ferro che su gomma, utilizzando quest’ultima in adduzione spinta al trasporto ferroviario, ed andando ad integrare anche i sistemi tariffari. Ma di questo argomento, in modo più approfondito, discuteremo in un articolo dedicato: andiamo adesso a riassumere, brevemente, le poche modifiche che da domani e da lunedì, interesseranno la nostra Calabria.

TRASPORTO REGIONALE:
– Le nostre lunghe battaglie con Trenitalia e con la Regione Calabria, hanno portato ad un nuovo risultato positivo, che rappresenta, peraltro, l’unica modifica degna di nota al trasporto ferroviario sulla linea Jonica. A partire da lunedì, come da noi richiesto da più di un anno, il Regionale 12711 Catanzaro Lido (06.05) – Reggio Calabria Centrale (09.03), effettuerà fermata anche alla stazione di Caulonia: questo centro, con popolazione di circa 8000 abitanti, da anni è stato ingiustamente penalizzato attraverso la quasi totale eliminazione delle fermate dei treni. Nei pochi casi in cui sono state mantenute, risultavano totalmente insensate, poichè effettuate in una sola direzione. Perciò, dopo anni, da Caulonia – dove il treno 12711 fermerà alle ore 06.56 – si potrà tornare a viaggiare verso la locride e verso Reggio Calabria in fascia oraria pendolare. Possibilità di rientro da Reggio Calabria alle ore 14.28, e 18.08. Lunedì mattina, alla stazione di Caulonia, si terrà un piccolo sit-in di “bentornato” al treno 12711.

– Da lunedì 14 dicembre, il treno R 8501 in partenza da Sibari alle ore 5.37 e in arrivo a Cosenza alle 6.54, subirà un posticipo in partenza da Sibari, alle ore 5.49.
NUOVO ORARIO: SIBARI (p. 5.49); Spezzano Alb.T. (p. 6.00); Tarsia (p. 6.08); S.Marco Roggiano (p. 6.14); Mongrassano (p. 6.26); Torano Lattarico (p. 6.33); Castiglione C. (p. 6.50); COSENZA (a. 6.58).

– Da lunedì 14 dicembre, i Regionali 3723 Sibari – Catanzaro Lido, con coincidenza R 34972 Catanzaro Lido – Lamezia Terme Centrale, tornano ad essere treno unico R3723 Sibari (13.23) – Lamezia Terme Centrale (16.25).

Da lunedì 14 dicembre, modifiche anche ai Regionali 12710 Reggio Calabria Centrale – Catanzaro Lido (eliminazione fermate di Caulonia, Guardavalle, S.Caterina Jonio e Badolato), e 12719 Catanzaro Lido – Reggio Calabria Centrale (acquisizione fermate a S.Andrea Jonio e S.Caterina Jonio).
  
– Da lunedì 14 dicembre, istituzione di nuovo Regionale 8531 Melito di Porto Salvo – Rosarno. Da Reggio Calabria Centrale a Rosarno, riprende la traccia dell’attuale R 34310, ma perde le fermate intermedie di RC S.Caterina, RC Archi, RC Gallico ed RC Catona.

– Da lunedì 14 dicembre, il cadenzamento dei treni Regionali Reggio Calabria Centrale – Paola – Cosenza, sarà centrato da Reggio Calabria Centrale al minuto 19 di ogni ora, a partire dalle ore 12.19 (mancante il treno delle 15.19 per presenza InterCity 560 alle 15.05), fino alle ore 19.19.

– Modifiche anche tra Cosenza e Reggio Calabria, specie nel pomeriggio. Previsto da lunedì nuovi orari di partenza dei treni 8492 e 8496 da Cosenza, rispettivamente alle 16.39 e 17.39.

– Il Regionale 8255 Paola – Reggio Calabria Centrale, anticipa la partenza alle ore 5.25.

– I treni Regionali Cosenza – Napoli Centrale e vv, verranno classificati con il nuovo orario invernale, “Regionali Veloci”.

LUNGA PERCORRENZA:
– La coppia di treni Frecciabianca 9878/9873 Reggio Calabria Centrale – Roma Termini e vv, verrà modificata come segue:
FB 9878: nuovo orario di partenza da Reggio Calabria Centrale alle ore 16.00. Arrivo a Roma T.ni alle ore 22.21.
FB 9873: nuovo orario di partenza da Roma T.ni alle ore 08.49. Arrivo a Reggio Calabria Centrale alle ore 15.15.
Si specifica che, dal nuovo orario, le due coppie di Frecciabianca tra Reggio Calabria e la Capitale, verranno effettuate con materiale ETR470 ex-Cisalpino. Tale scelta sarà a nostro parere penalizzante, in quanto si tratta di elettrotreni non propriamente affidabili e non in ottime condizioni funzionali (probabile disattivazione del sistema di pendolamento): non a caso, probabilmente, i “nostri” Frecciabianca avranno circa 20 minuti di percorrenza in più, rispetto ai pendolino ETR460, a partire da domani.

– IC 1589 Milano Centrale – Reggio Calabria Centrale: nuovo orario di partenza anticipato alle 06.45. Nuovo orario di arrivo a Reggio Calabria Centrale alle 21.20.

– ICN 784/785 Palermo/Siracusa – Villa San Giovanni – Milano Centrale: inalterata la periodicità ed i servizi letti e cuccette. Cambierà la numerazione in ICN 1962/1963.

– Graduale sostituzione delle vetture UIC-Z a scompartimenti, con vetture analoghe trasformate a salone, sugli IC 728/723 e 724/727 Palermo/Siracusa – Roma Termini.

P1020469

Per il momento la nostra breve analisi si ferma qui: in ogni caso, la nostra opera di monitoraggio del nuovo orario proseguirà, e renderemo note eventuali altre modifiche che individueremo all’interno della nostra regione, specie per quanto riguarda il trasporto locale. E, ovviamente, proseguiremo nella nostra opera di proposta di modifiche d’orario e di servizio, affinchè il trasporto su rotaia possa tornare ad essere il fulcro della mobilità calabrese, a partire dal versante jonico…dove, se tutto andrà come previsto, a breve si inizierà a respirare aria di grande cambiamento per quanto riguarda il materiale rotabile. Incrociamo le dita!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.