Avvistamenti ferro-spaziali sulla Jonica: il ritorno delle Mazinga!

Sarà stata forse una coincidenza, ma crediamo sia emblematico quanto accaduto questa mattina: proprio mentre era in corso la storica eclissi di Sole di cui si parla da settimane, un inaspettato ritorno “spaziale” ha dato spettacolo tra Reggio Calabria Centrale e Roccella Jonica. Dopo anni di assenza dalla nostra regione, l’eclissi di sole ha fatto riapparire…Mazinga!
Non si tratta ovviamente del famoso personaggio dei cartoni animati, ma ci riferiamo alle ben note carrozze pilota MDVC così soprannominate: presenza costante sulla linea Jonica dall’inizio degli anni ’80 fino al 2004, utilizzate con composizioni reversibili di vetture Medie Distanze trainate/spinte dalle locomotive D445, negli ultimi dieci anni sono praticamente sparite dalla Calabria, venendo riassegnate ai depositi di Toscana, Veneto, Sardegna e Puglia. 

Alcune nostre fonti, già da settimane annunciavano la presenza di tre di queste vetture presso il deposito di Reggio Calabria, dove stavano avvenendo alcune messe a punto per il corretto utilizzo in telecomando con le diesel D445, e soprattutto per quanto riguarda l’ottimizzazione degli impianti di lateralizzazione delle porte: in pochi però avrebbero immaginato che stamattina si sarebbe svolta addirittura una corsa prova tra Reggio Calabria Centrale e Roccella Jonica e viceversa. Il breve convoglio, composto da una D445, una carrozza UIC-X IR e la pilota in questione (della quale al momento non abbiamo la marcatura), in senso pari è stato spinto dalla D445 telecomandata dalla “Mazinga”, e da indiscrezioni pare che queste carrozze verranno utilizzate (molto probabilmente in modo regolare dal prossimo lunedì) per rendere reversibile la composizione dell’InterCity 562/559 Reggio Calabria Centrale – Taranto e vv. 
Ovviamente, arrivati a questo punto, è chiaro che da parte nostra non potrà mancare la richiesta di effettuazione anche di qualche treno Regionale a maggiore frequentazione sulla fascia Jonica, con composizioni reversibili a materiale ordinario: forse dopo anni di buio “ferroviario”, sulla martoriata ferrovia calabrese si avrà finalmente un ritorno al passato (in positivo), grazie ad un materiale rotabile sicuramente non più recentissimo, ma indubbiamente molto più comodo e funzionale delle attuali automotrici ALn668.

Ecco di seguito la fotografia scattata stamane dal nostro associato Sergio Grasso, attorno alle 11.45, alla stazione di Locri: in questo caso si trattava del treno di ritorno da Roccella Jonica a Reggio Calabria Centrale, trainato dalla D445 e con vettura pilota disattiva.

Navetta Mazinga in prova tra Reggio C. e Roccella - Locri  20.03.2015

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.