Ferrovie della Calabria: sulla Cosenza – Catanzaro si sperimenta l’idrogeno

P1150142

Avevamo avuto modo di anticiparlo, o meglio puntualizzarlo qualche settimana fa, quando erroneamente era stata diffusa la notizia di una sperimentazione di treni a idrogeno sulla Ferrovia Jonica tra Reggio Calabria e Catanzaro, finanziata attraverso il PNRR: all’interno del documento, invece, la linea ferroviaria individuata è stata (molto più correttamente) la Cosenza – Catanzaro di Ferrovie della Calabria. Il 25 aprile è arrivata l’ufficialità, da parte delle stesse Ferrovie della Calabria. In questo caso, ovviamente, la sperimentazione ed una eventuale futura individuazione di questa tipologia di trazione, è più che plausibile e da sostenere fortemente: la “trazione a idrogeno” nasce per sostituire la trazione diesel su linee ferroviarie di interesse prettamente regionale, come il caso appunto della Catanzaro – Cosenza (peraltro a scartamento ridotto, quindi non interconnessa alla rete RFI), non certo su linee ferroviarie classificate direttrici, come la Ferrovia Jonica sulla quale, con estrema urgenza, bisogna puntare al completamento dell’elettrificazione al fine di renderla nuovamente percorribile da servizi ferroviari a lunga percorrenza.
Esprimendo tutta la nostra soddisfazione, quindi, per l’individuazione di una linea ferroviaria idonea a questa tipologia di trazione nella nostra Regione, e considerando che Ferrovie della Calabria avrebbero l’interessante primato della sperimentazione della trazione ad idrogeno sullo scartamento ridotto, riportiamo di seguito il comunicato stampa di FdC:

Un primo segno tangibile di FdC per una transizione sostenibile in linea con le indicazioni fornite dal PNRR attraverso cui l’Azienda auspica sia finanziato il progetto presentato da Regione per ammodernamento della tratta Cosenza – Catanzaro e su cui potranno essere impiegati treni ad emissioni zero.

Nelle intenzioni dell’AU Aristide Martino Vercillo quella di alimentare nel più breve tempo possibile, treni e autobus della Società ad idrogeno.

E’ stata avviata proprio per questo motivo ma anche per le anticipate volontà di creare sinergie con gli enti di ricerca e formazione territoriali, una prima fase progettuale con l’Università della Calabria ed in particolare con il Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Energetica e Gestionale – DIMEG.

Infatti, nei giorni scorsi, è stata firmata una convenzione tra l’Amministratore Unico di FdC e il Direttore del DIMEG, per intraprendere una attività di ricerca sullo studio di fattibilità per la realizzazione di una centrale di produzione di idrogeno green da utilizzare per alimentare i futuri convogli di Ferrovie della Calabria.

Sono stati nominati responsabili scientifici, per la Società FdC, Alessandro Marcelli, coadiuvato da Michele Bruno; per il DIMEG, Petronilla Fragiacomo, coadiuvata dal suo gruppo di ricerca “Fuel Cell and Hydrogen“, per la definizione della soluzione di infrastruttura tecnologica e dei componenti di sistema della centrale di produzione di idrogeno e per la certificazione di idrogeno verde; Anna Pinnarelli, assieme agli altri componenti del gruppo di ricerca di “Sistemi Elettrici per l’Energia”, per la definizione della soluzione di infrastruttura elettrica per l’alimentazione della centrale di produzione di idrogeno e per la certificazione di Idrogeno verde.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.