Legge sulle Ferrovie Turistiche: martedì 12 aprile l’audizione della Regione Calabria alla Camera dei Deputati

P1100081

Lunghi anni di battaglie uniti ad una finalmente mutata sensibilità da parte della Regione Calabria, stanno portando i primi importanti risultati!

In questi due giorni ci siamo divertiti a tenere un po’ sulle spine i nostri lettori, anticipando un evento che sarebbe accaduto esattamente domani, martedì 12 aprile 2016. Un evento che probabilmente sarà decisivo per le sorti della gloriosa Ferrovia Silana e per le purtroppo tanto bistrattate Ferrovie Taurensi. Stasera siamo qui per svelarlo! 

Esattamente alle 13.30 di domani, presso la Camera dei Deputati, ci sarà un’importante audizione in Commissione Trasporti, dedicata alle Regione Calabria, per definire quali linee ferroviarie calabresi siano meritevoli di essere inserite all’interno della costituenda proposta di legge n.1178 del 10 giugno 2013, relativa alla valorizzazione ed alla gestione del servizio delle Ferrovie Turistiche. All’appuntamento, coordinato dall’On. Enza Bruno Bossio, sarà presente l’Assessore alle Infrastrutture della Regione Calabria Roberto Musmanno, accompagnato dal Direttore Generale di Ferrovie della Calabria, Giuseppe Lo Feudo: domani si tenterà quindi di inserire sia la Ferrosilana che le Ferrovie Taurensi, all’interno di quel circuito nazionale di linee ferroviarie che attraversano territori ad alta valenza naturalistica e/o archeologica. Nello specifico, ricordiamo che la PdL in questione recita: “La presente legge ha come finalità la salvaguardia e la valorizzazione dei tracciati ferroviari, delle stazioni e delle relative opere d’arte in disuso, o in corso di dismissione, ove comunque sia ancora possibile il ripristino dell’esercizio ferroviario in un’ottica turistica e che attraversano territori di particolare pregio naturalistico o archeologico”.

Nella giornata di ieri abbiamo inviato all’Assessore Roberto Musmanno il materiale tecnico relativo ai nostri studi su entrambe le linee, compreso lo Studio di Fattibilità dedicato alla Ferrosilana, ed in generale tutte le nostre proposte (che ormai chi ci segue conosce fino alla noia!) di valorizzazione turistica di entrambe le linee ferroviarie. Relativamente alle Taurensi, abbiamo inviato i documenti relativi all’istituzione di un “Trenino del Parco dell’Aspromonte” sulla tratta Gioia Tauro – Palmi – Seminara, ed il riutilizzo della tratta Seminara – Sinopoli ai fini della circolazione dei “velorail”, curiosi quadricicli su rotaia molto diffusi sulle linee dismesse francesi, e perfetti per “esplorare” le propaggini del Parco Nazionale dell’Aspromonte. Tutto questo materiale è stato già presentato al convegno di S.Eufemia d’Aspromonte dello scorso 2 aprile. Lo studio di fattibilità dedicato alla Ferrosilana, invece, doveva essere presentato in occasione del convegno “Il Trenino del Parco” da noi organizzato in collaborazione con l’Ente Parco, che però ha rimandato per ben due volte l’iniziativa, della quale oggi continuiamo a non avere notizie. In ogni caso, visto l’importante risultato ottenuto nonostante tutto…poco male! Ovviamente vogliamo ricordare che già lo scorso 11 gennaio abbiamo inviato al Ministro Dario Franceschini, una lettera per richiedere l’inserimento della Ferrovia Silana all’interno della Proposta di Legge in questione.

Forse questo nostro comunicato rischia di apparire un po’ autocelebrativo, ma siamo certi che tutti coloro che ci seguono, siano consapevoli degli sforzi che ha compiuto in questi ultimi anni l’Associazione Ferrovie in Calabria, per cercare di salvare ciò che rischiava di finire irrimediabilmente perduto. Abbiamo organizzato eventi di ogni genere, dai convegni fino agli interventi sul campo, con tanto di pulizie del sedime ferroviario a San Giovanni in Fiore e Camigliatello, il tutto ovviamente assieme alle tante associazioni ed ai tanti singoli cittadini che ci hanno supportato e ci supportano, iniziando dalla Pro-Loco di Camigliatello, passando per l’On. Franco Laratta, il consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea, e finendo (ma non certo in ordine di importanza!) ai Comuni di Pedace e di Rogliano ed alla sezione crotonese di Italia Nostra.
Stesso percorso, ovviamente, per quanto riguarda le Ferrovie Taurensi: un grazie va ovviamente al comune di S.Eufemia d’Aspromonte, al Comitato per la difesa del Ponte di S.Eufemia, al comune di Gioia Tauro, all’Ente Parco dell’Aspromonte, ad Italia Nostra di Reggio Calabria.
E non possiamo concludere senza citare chi ci ha probabilmente dato la mano più grande, e cioè la Confederazione della Mobilità Dolce, con la quale si è consolidato il rapporto in questo lungo ma bellissimo mese delle Ferrovie Non Dimenticate, concluso giorno 5 aprile con la Maratona Ferroviaria.
Qualunque sia il responso di domani, in ogni caso, l’aver fatto “sbarcare” la Ferrosilana e le Ferrovie Taurensi fin dentro la Commissione Trasporti alla Camera dei Deputati, è già una piccola vittoria: a chi domani rappresenterà quindi la nostra regione, va il nostro “in bocca al lupo”, con la speranza che una piccola vittoria…si trasformi in un evento storico!

Domani sarà possibile seguire la diretta streaming dell’audizione, a partire dalle 13.30, CLICCANDO QUI
audizione regione calabria

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.