Nuovo orario Trenitalia 2021/2022: confermata la coincidenza Crotone – Sibari alla Freccia Sibari – Bolzano

La paventata soppressione della coppia di treni Regionali 93882/93935 Crotone – Sibari e ritorno, posta in coincidenza con il collegamento Frecciargento Sibari – Bolzano e viceversa, come ampiamente prevedibile, non ci sarà. Il timore, diffusosi nelle scorse settimane tra molti cittadini del territorio servito da questo importante collegamento ferroviario, era principalmente legato alla “scadenza” del periodo di prova di 180 giorni, per il quale era stato inserito il nuovo treno Regionale posto in adduzione alla Freccia. Della conferma del servizio, ne dà notizia la deputata Elisabetta Maria Barbuto, con la quale come Associazione Ferrovie in Calabria, abbiamo condiviso negli scorsi anni una battaglia proprio mirata all’ottenimento di un “link” su rotaia da Crotone a Sibari (e tante altre battaglie continuiamo a condividere, in primis quella per l’elettrificazione dell’intera Ferrovia Ionica), in modo tale da rendere raggiungibile la Freccia Sibari – Bolzano e viceversa, anche dalle città di Crotone, Cirò, Cariati, Rossano e Corigliano Calabro. Una battaglia, affiancata da una proposta concreta di traccia oraria con relativi tempi di percorrenza, che è stata fatta propria anche dalla Regione Calabria che, attraverso l’Assessorato alle Infrastrutture nella persona dell’ex Assessore Domenica Catalfamo, ha finanziato l’istituzione di questa importante coppia di treni Regionali.
Chiaramente, il servizio non verrà soppresso il prossimo 12 dicembre, in occasione del cambio d’orario, poichè la Regione Calabria ha confermato il finanziamento destinato allo stesso, all’interno del Contratto di Servizio con Trenitalia. Perchè confermarlo? Semplicemente perchè, nonostante alcuni “promotori di malcontento” si affannino da mesi a boicottare questo servizio, i riscontri in termini di utenza hanno superato ogni rosea previsione, con una frequentazione della coppia di treni in questione, paradossalmente anche superiore a quella di altri servizi presenti sulla relazione Sibari – Crotone durante il resto della giornata, in orari ben più “centrali”.
In realtà, da Associazione che molto si è spesa per l’istituzione di questo collegamento, pur essendo soddisfatti per l’ottima performance del servizio, non possiamo che giungere ad una (ovvia) conclusione. Il crotonese, così come tutta la fascia ionica calabrese, ha “sete” di treni a lunga percorrenza: di fatto, pur essendo stati compiuti importanti passi in avanti negli ultimi anni (basti pensare al miglioramento notevole dell’offerta InterCity tra Reggio Calabria Centrale e Taranto), il perdurare dell’assenza di collegamenti ferroviari diretti tra la Calabria ionica ed il resto d’Italia, fa “prendere d’assalto” anche un treno Regionale posto in coincidenza con l’unica Freccia in partenza da Sibari.
Chiaramente, questa non vuole essere una polemica, ma una presa d’atto: siamo soddisfatti per l’istituzione della relazione Crotone – Sibari in coincidenza con la Freccia, lo siamo ancora di più per la conferma della stessa, ma questo deve essere solo il primo passo verso una normalizzazione ed una “europeizzazione” dell’intera offerta su rotaia lungo la Ferrovia Jonica. A partire dal ripristino dei collegamenti InterCity Notte ed InterCity da/per Milano Centrale e Roma Termini, immediatamente realizzabili attraverso l’unificazione delle attuali due coppie di treni InterCity Reggio Calabria Centrale – Taranto e vv, con le rispettive coppie di treni IC e ICN poste in coincidenza (e quindi con rottura di carico) con destinazione Roma e Milano.
Nel frattempo, seguiranno aggiornamenti su tutte le novità del prossimo orario ferroviario di Trenitalia 2021/2022, a partire dalla trasformazione in Frecciarossa 1000, della relazione Frecciargento Venezia – Reggio Calabria Centrale e viceversa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *