Ferrovia Silana: lettera al Ministro Dario Franceschini

 P1070308

Anno nuovo, battaglia “vecchia”: il 2016 dell’Associazione Ferrovie in Calabria inizia così, all’insegna della gloriosa Ferrovia Silana, che attende di ripartire al più presto con la sbuffante vaporiera FCL 353.  Ed una delle più importanti occasioni per sbloccare un’empasse che si trascina ormai dal 2008, potrebbe provenire dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turistiche, coordinato oggi dal Ministro Dario Franceschini: attraverso la lettera pubblicata di seguito, vogliamo infatti porre l’attenzione sulla Proposta di Legge n.1178 del 10 giugno 2013 (clicca qui per leggere il testo), relativa alle attività turistiche con treni storici, sulle linee ferroviarie sospese all’esercizio. 
Nello specifico, la PdL in questione recita: “La presente legge ha come finalità la salvaguardia e la valorizzazione dei tracciati ferroviari, delle stazioni e delle relative opere d’arte in disuso, o in corso di dismissione, ove comunque sia ancora possibile il ripristino dell’esercizio ferroviario in un’ottica turistica e che attraversano territori di particolare pregio naturalistico o archeologico”.

Per il momento specifichiamo che sono state individuate sette linee ferroviarie di particolare interesse storico, culturale e paesaggistico (alcune delle quali già percorse da treni turistici), tutte appartenenti alla rete RFI: la Ferrovia Silana, viste le sue ben note potenzialità per il territorio, derivate ovviamente dalla bellezza stessa della linea e ovviamente dei luoghi attraversati, potrebbe invece essere la prima tratta a scartamento ridotto ad essere inserita nella Proposta di Legge, che a nostro parere non dovrebbe fare distinzioni di gestore…e distanza tra le rotaie! Che siano linee di Rete Ferroviaria Italiana, o appartenenti alle Regioni come nel caso della Ferrosilana, riteniamo si tratti sempre di infrastrutture nazionali meritevoli di una particolare salvaguardia, per le proprie caratteristiche, e soprattutto per le ricadute positive che il ripristino del servizio ferroviario può avere sull’economia del territorio attraversato.

Buona lettura!

 CLICCA QUI O SULL’ICONA IN BASSO PER LEGGERE IL DOCUMENTO

adobe pdf-logo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.